ZTE: utili saliti del 27,8% nel primo trimestre del 2017

540

Ottimi risultati grazie all’incremento nelle vendite di reti carrier e smartphone

ZTE Corporation ha registrato un aumento del 27,8% dei propri utili del primo trimestre, trainati da un incremento nelle vendite di soluzioni per reti carrier e smartphone.

L’utile netto attribuibile ai possessori di azioni ordinarie sono saliti a 1,21 miliardi di RMB nei primi tre mesi secondo i risultati annunciati oggi, mentre il fatturato è cresciuto del 17,8% raggiungendo 25,75 miliardi di RMB.

L’innovazione rappresenta il fulcro della crescita di ZTE, con il reparto R&D (research and development) che ha rappresentato quasi il 13 percento del fatturato del primo trimestre.

ZTE sta rafforzando la sua posizione come leader globale in ambito 5G tramite collaborazioni sempre più strette con alcuni dei principali carrier al mondo grazie all’innovativa tecnologia proprietaria FDD-LTE (frequency division duplex long-term evolution) basata sulla soluzione Massive multiple input multiple output (MIMO). Gli innovativi prodotti Pre5G di ZTE sono oggi presenti in oltre 40 reti in 30 paesi. ZTE è in linea con i piani che prevedono le prime implementazioni pre-commerciali 5G nel terzo trimestre del 2018, con una piena adozione commerciale a partire dal 2019. Le soluzioni di network virtualisation di ZTE sono presenti in più di 180 reti al mondo, e l’azienda ha presentato quest’anno la prima piattaforma Carrier DevOps del mercato.

Nel segmento Wireline, ZTE ha guidato l’innovazione nei prodotti bearer network 5G-ready che integrano tecnologie IP e di trasporto ottico, introducendo la soluzione 5G Flexhaul a febbraio. L’azienda mantiene anche la sua posizione tra i leader nei prodotti passive optical network (PON) e fixed access e si è aggiudicata un market share del 70 percento in una recente gara indetta da China Mobile per i server per data center.

Nel primo trimestre, ZTE ha registrato una crescita superiore al 25% nelle vendite di set-top-box a mano a mano che le attività aziendali in ambito Big Video si rafforzano. ZTE sta guadagnando quote anche nelle soluzioni Rich Communications Suite (RCS) e cloud-computing, con innovazioni in termini di network cloudification e intelligenza artificiale.

In tema di Internet of Things (IoT), ZTE guida il mercato nello sviluppo di servizi Narrowband-IoT (NB-IoT), ed è stata la prima a presentare un sistema pre-commerciale di smart-parking basato su NB-IoT, supportato da innovazioni proprietarie in ambito reti, chipset e device. I chipset sviluppati dall’azienda hanno segnato una crescita del 70% anno-su-anno nel primo trimestre.

Produttore delle linee di smartphone AXON e Blade, a febbraio ZTE ha introdotto una versione aggiornata dell’AXON 7, primo device dell’azienda a supportare Google Daydream, per offrire esperienze avanzate di virtual reality agli utenti. In occasione del Consumer Electronics Show di Las Vegas a gennaio, ZTE ha presentato Blade V8, un nuovo smartphone che permette agli utenti di scattare con effetto Bokeh e supporta la fotografia 3D.

ZTE, tra i principali fornitori di smartphone degli Stati Uniti, ha rafforzato le sue partnership con alcuni noti operatori in USA e Giappone grazie a innovativi device consumer e a soluzioni connected vehicle. L’azienda è anche uno dei principali partner di China Mobile per la fornitura di dispositivi ed è all’avanguardia nello sviluppo di smartphone cifrati per una maggiore sicurezza delle informazioni.

Nei segmenti Government e Corporate, ZTE consolida la sua posizione tra i leader globali nelle tecnologie Smart City con nuovi progetti in Cina, ma anche in Europa occidentale, come in Germania e Francia.

ZTE continuerà a cercare nuove opportunità di crescita attraverso un impegno continuo verso attività R&D e una gestione rigorosa, oltre a potenziare la collaborazione con partner e clienti per dare vita a ecosistemi sani ed sostenibili e a relazioni di mutuo profitto