I ricercatori Trend Micro, azienda attiva nella sicurezza per il cloud, hanno reso pubblico il white paper “Cyber Crime and the Deep Web”, che riunisce i dati e le peculiarità dei singoli Paesi offrendo uno studio comparativo del mercato cyber criminale underground nelle diverse parti del mondo.

trend micro

Ogni mercato underground riflette la cultura del Paese. L’underground russo, per esempio, può essere paragonato a una catena di montaggio ben funzionante dove ogni attore fa la sua parte, e si comporta anche come una specie di “grande fratello” nei confronti del mercato tedesco, influenzandone le dinamiche. Il mercato cinese vanta lo sviluppo di tool e hardware e agisce come un hub per i futuri cyber criminali. Il Brasile è più focalizzato sui trojan bancari, mentre l’underground giapponese tende a essere esclusivo per i suoi membri.

Tutti i cybercriminali sfruttano l’anonimato garantito dal Deep Web per nascondersi dalle autorità, ma le differenze dovute alle infrastrutture e abilità determinano quanto ogni mercato cyber criminale sia riuscito ad addentrarsi nel Deep Web. I cyber criminali cinesi, ad esempio, non fanno affidamento sul Deep Web tanto quanto i loro “colleghi” tedeschi o nord americani. Questo è dovuto al grande firewall cinese che impedisce ai cittadini, anche i più preparati, di accedere al Deep Web. Il fatto che la Germania e il nord America stiano promuovendo leggi più dure nei confronti del cybercrime, al contrario, ha a che fare con un uso più intenso del Deep Web.

I crimini online, supportati dagli introiti delle merci acquistate nell’underground, possono andare dai semplici furti elettronici e dal contrabbando di droghe e armi a reati efferati come la pornografia infantile e omicidi su commissione. Questi ultimi sono un servizio di punta dell’underground nord americano, che si appoggia più di tutti sul Deep Web. Il furto di account va per la maggiore in Germania, mentre in Cina abbonda qualsiasi tipo di hardware possa servire agli scopi dei cybercriminali. In Brasile invece sono famose le app Android modificate, che contengono crediti prepagati con carte di credito rubate.

I mercati underground si differenziano non solo per l’offerta, ma anche per i modelli di business. I cyber criminali in Cina e Brasile, per esempio, preferiscono utilizzare app di instant-messaging o i social network per le transazioni, mentre in Giappone gli affari avvengono all’interno di forum riservati ai membri. In Germania e Nord America, come conseguenza delle leggi più stringenti, i cyber criminali si stanno immergendo sempre più nel Deep Web per nascondersi meglio.