• BitMat
  • CBR
  • Linea EDP
  • ITIS
  • Top Trade

Tecnologia LTE pronta per la telefonia voce e video

huawei_logo_8

di Redazione BitMat

T-Mobile, Huawei e Qualcomm hanno testato una nuova tecnologia che permette il passaggio da LTE a 3G senza interruzioni percettibili dall’utente

Grazie alla disponibilità del nuovo standard LTE mobile per il trasferimento dati, è ora possibile garantire il passaggio di chiamate vocali e video dalla rete LTE alle più obsolete reti 3G/UMTS senza interruzioni. La copertura di rete LTE è ancora limitata in questa fase; la nuova tecnologia è stata sviluppata proprio per superare un importante limite che, fino ad ora, gli operatori impegnati a guidare l’adozione di LTE in Europa si trovavano ad affrontare. T-Mobile Austria e Huawei, in collaborazione con Qualcomm Technologies (QTI), una controllata di Qualcomm Incorporated, hanno dimostrato che adesso è possibile ottenere la continuità delle chiamate vocali da rete LTE alla rete 3G/UMTS seguendo lo standard 3GPP Rel. 10.

 

Entro breve tempo, gli utenti di tutta Europa saranno in grado di passare dalla rete LTE a reti standard di telefonia mobile senza interruzioni. Non ci saranno più, quindi, ostacoli all’utilizzo di dispositivi LTE di ultima generazione nel nostro continente.

 

I principali vantaggi della nuova tecnologia Voice Over LTE (VoLTE) riguardano la qualità elevata delle chiamate vocali e l’alta velocità di connessione a Internet. Questa nuova soluzione, unica nel suo genere in Europa, è stata presentata a Vienna, all’Innovation Centre di T-Mobile Austria e Huawei, lo scorso 12 ottobre 2012.

 

La soluzione introdotta da T-Mobile Austria e Huawei assicura l’elevata qualità delle chiamate vocali utilizzando la tecnologia LTE. Il processo di commutazione da rete LTE a una rete alternativa senza soluzione di continuità è stato finalmente ultimato, rendendo il momento del passaggio tra le reti non percettibile dall’utente. Grazie alla tecnologia di switching di Huawei e ai dispositivi mobili utilizzati per il test, dotati della soluzione VoLTE e di chipset Qualcomm Snapdragon S4 MSM8960, gli operatori di tutta Europa potranno garantire facilmente il passaggio verso le soluzioni a banda larga.

 

Questo risultato rappresenta una pietra miliare per l’introduzione delle chiamate vocali LTE in Europa e conferma la leadership nell’innovazione di T-Mobile nel mercato austriaco.

 

Rüdiger Köster CTO di T-Mobile Austria, ha dichiarato:

“Il nostro progetto pilota ha dimostrato che, oltre al trasferimento veloce di dati, anche la tecnologia Voice over LTE è pronta per la diffusione commerciale. In questa collaborazione Huawei e Qualcomm Technologies hanno pienamente confermato le loro competenze e dimostrato la loro capacità di risolvere i problemi”.

 

Daniel Zhou CEO di Huawei Austria, ha aggiunto:

 

Questa soluzione, unica nel suo genere, ci ha permesso di eliminare una serie di problemi tecnici, prima rivelatisi insormontabili. Ora che abbiamo garantito il passaggio alle normali reti di telefonia mobile in modo fluido e senza interruzioni per l’utente anche durante le chiamate vocali, gli operatori potranno adottare rapidamente la tecnologia LTE, assicurando la completa soddisfazione dei propri clienti in tutta Europa. Il successo del progetto realizzato con Qualcomm Technologies e T-Mobile Austria dimostra che Voice over LTE è una tecnologia assolutamente all’avanguardia“.

© Riproduzione Riservata

I commenti per questo articolo non sono disponibili

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati