Groups e LookUp permetteranno agli utenti di essere aggiornati sulle attività dei propri colleghi e sui nuovi contenuti dei gruppi di LinkedIn

LinkedIn amplia gli orizzonti. Il social network per il mondo del lavoro lancerà presto due nuove estensioni per mobile indipendenti. Il mondo del web sta spostando la propria attenzione in maniera sempre più marcata verso il segmento della connessione in mobilità, indicato da molti come il business digitale del futuro (oltre che del presente). Gli smartphone sono diventati beni di prima necessità e, collateralmente, crescono i servizi integrativi da proporre agli utenti. Il comparatore di tariffe per cellulari supermoney.eu e altri portal del settore offrono la possibilità di confrontare le soluzioni commerciali e selezionare il piano tariffario più indicato; l’offerta di device per la connessione in mobilità si è estesa a un target pressoché totale; software, app e contenuti sempre nuovi attraggono una platea a proprio agio con la realtà digitale in mobilità.

Le nuove app di LinkedIn preannunciate sul Wall Street Journal

LinkedIn si appresta a immettere sul mercato due nuove applicazioni per rendere più stretto il rapporto tra gli utenti e i contenuti proposti dal social network aziendale. La notizia è stata data in anteprima dal Walll Street Journal e, anche se non è stata comunicata la data ufficiale di uscita, sembra che il lancio sul mercato dei due nuovi prodotti targati LinkedIn non tarderà ad arrivare.

Groups e LookUp

Gropus funzionerà come una sorta di alert attraverso cui ricevere aggiornamenti sui nuovi contenuti caricati all’interno dei gruppi a cui si è scelto di iscriversi, permettendo agli utenti una fruizione del servizio più dinamica e coinvolgente.

LookUp è l’applicazione che la piattaforma sociale lancerà per favorire il rapporto tra professionisti della stessa azienda. Grazie alla nuova estensione di LinkedIn, infatti, sarà possibile avere accesso ad informazioni aggiuntive sui propri colleghi, reperendole tramite il nuovo strumento messo a punto dal nuovo prodotto.

Le app, secondo le indiscrezioni, saranno inglobate all’interno di un progetto di rinnovamento del sito varato dal vertice di LinkedIn, che sceglie di puntare con maggior convinzione sulla user experience, facilitando i flussi di comunicazione, l’accesso ai contenuti e perfezionando il sistema di messaggistica.

Verso lo scorporo dei servizi

LinkedIn sceglie di seguire la strada già tracciata da Facebook, che ha attuato un sistema di scorporo e ri-distribuzione dei propri servizi attraverso estensioni più specifiche. L’esempio simbolo è quello dell’app Messenger, il software per dispositivi mobile che dà accesso al servizio di messaggistica istantanea del social network più diffuso al mondo. La stessa società di Zuckerberg, inoltre, ha appena lanciato una nuova app chiamata Moments, che consente di condividere le foto con i propri contatti in modalità riservata.