Le tecnologie più innovative applicabili alla didattica sono protagoniste al Creativity Day Education 2016

53

Due appuntamenti ricchi di contenuti, che rappresentano un’interessante occasione per docenti e dirigenti scolastici di conoscere e toccare con mano le più recenti tecnologie applicate all’istruzione, nonché di prendere spunto dalle esperienze di professionisti di diversi settori per migliorare i processi di apprendimento degli studenti.

Inside Training, società specializzata nella formazione nell’ambito del design, della tecnologia e dell’innovazione, annuncia le date dell’edizione 2016 del Creativity Day Education.

Il 23 Febbraio a Firenze, presso l’Istituto Europeo di Design, e il 25 Febbraio a Milano, presso l’Istituto Salesiano S. Ambrogio, si svolgeranno le prime due tappe del Creativity Day Education 

2016, convegno gratuito in occasione del quale il personale scolastico avrà modo di scoprire come le più recenti tecnologie possano supportare la didattica e stimolare gli studenti attraverso nuove e più dinamiche esperienze di apprendimento.

Il Creativity Day Education, inoltre, sarà anche occasione per trarre spunti su come sia possibile applicare le più recenti tecnologie all’insegnamento, grazie alla possibilità di ascoltare e interagire con professionisti di fama di diversi settori, che parleranno delle loro esperienze e sapranno fornire preziosi consigli.

Particolarmente importante, infine, l’opportunità per tutti i partecipanti di fare network e confrontarsi con colleghi che condividono il desiderio di migliorare il processo di apprendimento degli studenti attraverso le nuove tecnologie. 

Il programma di ciascuna delle due giornate si articolerà come segue: 

Ore 14.00 – Accreditamento e benvenuto

 – Il digitale che cambia la scuola (Speaker: Francesco Marino) 

Il digitale cambia la scuola e tutte le scuole cambieranno: dai nuovi metodi di insegnamento a come la tecnologia cambia l’apprendimento, una visione sulla scuola del futuro. (Speaker: Francesco Marino) 

– Il gioco nel processo di apprendimento (Speaker: Pietro Polsinelli)

È possibile imparare (video)giocando? Quali sono le principali teorie in merito? Come si struttura un (video)gioco per l’insegnamento? Quali sono le differenze tra videogiochi “puri” e videogiochi didattici? Come si progetta un gioco educativo?

– Tecnologia e didattica (Speaker: Giovanna Busconi)

Come può essere usata la tecnologia per innovare i processi di apprendimento? Scopriamo cosa è già stato fatto e quali sono stati i risultati ottenuti.

– Adobe per la scuola (Speaker: Andrea Amadeo)

Incontro per i dirigenti scolastici sulle nuove opportunità commerciali e di licensing di Adobe per la scuola (dalle ore 16.00).

– 16.20 PAUSA

– Storytelling: raccontare con INFOGRAFICHE, IMMAGINI e MAPPE CONCETTUALI (Speaker: Lorenzo Colloreta)

Esistono strumenti che permettono di trasformare una “storia” in un’immagine: più semplice da ricordare, più intuitiva da capire. Vediamo come fare con i prodotti Wacom e Adobe.

– Raccontare attraverso l’uso dei VIDEO (Speaker: Italo Ravenna)

Trasformare dei contenuti in un video è un processo che prevede un alto coinvolgimento da parte di studenti e docenti; al centro ovviamente i contenuti e quindi la conoscenza.

– Progettare, pubblicare e distribuire i propri contenuti (Speaker Milano: Paolo Migliavacca, speaker Firenze: Marco Vagnini)

Strumenti e opportunità per tutti coloro che vogliono diventare “autori” di contenuti, non per forza interattivi. Da offrire o vendere ai propri studenti o ad un mercato più globale.

– 18.30 – Fine dei lavori

Parallelamente si svolgerà il workshop a pagamento “Progettazione/Stampa 3D”

 

Un pomeriggio per analizzare le tecnologie, i materiali più utilizzati e le limitazioni alla stampa, focalizzandoci su quelle che sono le migliori metodiche a nostra disposizione per progettare e stampare in 3D

Programma:

– introduzione alla stampa 3D Professionale su stampanti 3D di fascia desktop

– creazione del modello 3D con l’utilizzo di una serie di sistemi CAD 3D

– preparazione del modello per la stampa 3D

– stampa 3D (saranno presenti 2 stampanti)

Docente: Edoardo Pruneri

Tutti i partecipanti al Creativity Day Education riceveranno un diploma che permette di chiedere l’esonero dalle attività scolastiche. La partecipazione all’evento, inoltre, è riconosciuta come aggiornamento professionale.