Infocert SecureDrive: la cassaforte digitale dei documenti importanti

744

Il nuovo servizio permette di conservare e condividere i file desiderati. Il tutto con il massimo livello di protezione e privacy. Interessanti diverse funzionalità

Caricare, modificare, condividere e recuperare i file. Il tutto in cloud e in totale sicurezza. Questo è possibile grazie a SecureDrive, il nuovo servizio offerto da InfoCert che si sta muovendo sempre di più dall’essere una certification autority ad un digital trust provider. L’obiettivo della società è infatti quello guadagnare e mantenere la fiducia dei propri clienti proponendo non solo servizi che permettono alle organizzazioni di essere conformi alle normative, ma soprattutto realizzare soluzioni per abilitare il loro business.

Ed è proprio secondo questo principio che è stato lanciato SecureDrive così da offrire, attraverso condizioni contrattuali chiare, una vera e propria cassaforte digitale che, anzichè essere nascosta in un muro o dietro ad un quadro, si trova in un Trusted Cloud certificato. La soluzione è nata quindi per vincere la sfida di creare uno strumento facile, usabile ma allo stesso tempo altamente sicuro.

SecureDrive è costituito da 4 moduli:

  1. SecureVault: è la vera e propria cassaforte in cui sono protetti i dati importanti. Solo l’utente ha la password per potervi accedere. Neppure InfoCert la possiede, pertanto se dovesse essere dimenticata o smarrita non c’è alcun modo di recuperarla. È prevista però una modalità secondo la quale InfoCert conserva la password (su richiesta del cliente), ma anch’essa è criptata in modo da non poter essere accessibile dal provider. Una funzionalità molto apprezzata di SecureDrive riguarda la possibilità di recuperare i file cancellati o versioni precedenti dello stesso documento, come se non fossero mai stati modificati.
  2. SecureSync: è lo spazio digitale sicuro dove effettuare il backup  delle cartelle di lavoro e condividere file di grandi dimensioni con chi si vuole. Molto funzionale è quest’ultimo elemento: si sceglie il file da inviare a cui, con un semplice click, viene associato un link temporaneo (è possibile definire personalmente la durata di validità) e una password. Tramite una mail sicura, il link viene inviato al destinatario, il quale potrà utilizzare  la password che riceverà attraverso un’altra mail o un canale alternativo (sms), permettendogli così di accedere al documento stabilito. L’utente può inoltre visualizzare se la ricezione è avvenuta e se il ricevente è entrato nel file condiviso.
  3.  SecureInbox: è l’area virtuale dove ricevere file e documenti e salvarli direttamente in SecureDrive
  4.  SecurePassword: si tratta di uno strumento in grado di proteggere tutte le proprie credenziali e le password attraverso un sistema di cifratura posseduto solo dall’utente.

Come accedere a SecureDrive

Il servizio è disponibile come Web App per Google Chrome, Internet Explorer, Firefox (a breve anche per Safari), come App desktop per sistemi Windows e iOS, ma anche come applicazione per dispositivi mobili Apple e Android.

Che cloud scegliere?

Il servizio può essere configurato sul cloud privato del cliente, su quello di InfoCert, oppure inserito in un cloud di terze parti. Starà all’’utente valutare dove collocarlo.

3 versioni di Secure Drive

  • Lite: permette di accedere solo alla cassaforte digitale tramite web e app. Offre uno spazio di 1GB di archiviazione.
  • Standard: consente di immagazzinare file per 10 GB, inoltre permette di sincronizzare, fare il backup sicuro da PC e inviare file di grandi dimensioni, in aggiunta alla modalità cassaforte
  • Pro: è la versione completa per gestire il lavoro ovunque ci si trovi. Garantisce la protezione da cancellazioni o modifiche accidentali grazie al versioning automatico dei documenti. Inoltre mette a disposizione la cronologia di tutte le modifiche effettuate suoi file, ai quali si può accedere anche in più versioni precedenti. Offre infine uno storage in cloud di 30 gb

E’ possibile utilizzare gratuitamente per sei mesi la versione Lite gratuita di SecureDrive che poi poi costerà 0,99 euro al mese. La versione Standard ha un costo mensile di 4,99 mentre quella Pro costa 12,99.