L’azienda si impegna ad aiutare 50 milioni di persone in condizioni svantaggiate a disporre di sistemi di illuminazione e comunicazione a ridotte emissioni di gas serra; investirà oltre 11 miliardi di dollari in 10 anni in ricerca e sviluppo per soluzioni di sostenibilità innovative

Sistemi S.p.A. sceglie EcoStruxure IT di Schneider Electric
Tempo di lettura: 3 minuti

Schneider Electric ha partecipato il 19 ottobre all’evento White House Summit on Climate and the Road through Paris, ed ha reso noto il suo impegno ufficiale sui temi del cambiamento climatico, in linea con l’American Business Act on Climate.

Il Summit ha riunito leader di governi, aziende private, istituzioni accademiche, comunità scientifiche e tecniche per fare il punto su come affrontare con azioni multi-settoriali la sfida del cambiamento climatico, negli Stati Uniti e nel mondo. Inoltre, i partecipanti hanno discusso su come potersi ulteriormente attivare e organizzare, per supportare le prossime negoziazioni sul clima previste al COP21 di Parigi.

Durante l’evento, Schneider Electric ha annunciato di avere preso un impegno ufficiale per l’American Business Act on Climate, aggiungendosi alle oltre 60 aziende americane che sono al fianco dell’Amministrazione Obama nel dimostrare il loro impegno continuativo per combattere i cambiamenti climatici e nel dare supporto alla speranza che dalle negoziazioni del COP21 si ottengano risultati di forte valore.

 “Ci incoraggia vedere che un numero crescent di paesi hanno già stabilito obiettivi significativi rispetto al cambiamento climatico. In questo contesto, sosteniamo il completamento di un accordo su questo tema a Parigi che rappresenti un passo importante verso un futuro sostenibile e a basse emissioni di gas serra”  ha dichiarato Jean-Pascal Tricoire,  Presidente e CEO di Schneider Electric.

L’impegno ufficiale preso da Schneider Electric è così composto:

  • Ottenere un risparmio energetico del 10% entro la fine del 2017 riducendo l’intensità di consumo energetico dell’azienda
  • Evitare l’emissione di 120.000 tonnellate di CO2 attraverso prodotti a fine vita, entro la fine del 2017
  • Fare in modo che il 75% dei prodotti in fase di ricerca e sviluppo abbiano caratteristiche Green Premium, con una etichetta ecologica, e che il 75% dei ricavi di prodotto provenga da prodotti Green Premium entro la fine del 2017
  • Ridurre a zero i rifiuti inviati in discarica in 100 dei suoi siti industriali entro la fine del 2017
  • Aiutare 50 milioni di persone in condizioni svantaggiate ad ottenere sistemi di illuminazione e di comunicazione realizzati con soluzioni a basse emissioni di gas serra, entro il 2025, attraverso il  suo programma Access to Energy
  • Investire oltre 11 miliardi di dollari in 10 anni per l’innovazione nella ricerca e sviluppo per la sostenibilità

Accanto  alle azioni a favore della sostenibilità già in atto di Schneider Electric, e in aggiunta agli impegni presi in questa occasione, Schneider Electric lavora con migliaia di clienti in tutto il mondo per ridurre i consumi e migliorare l’efficienza energetica. Solo negli USA vi sono vari esempi, quali:

  • Davis School District,Utah: comprende 59 scuole elementari, 16 scuole superiori di primo grado e 11 di secondo grado e varie sedi amministrative – in tutto  si tratta di oltre 90 edifici per una superficie complessiva di oltre 920.000 metri quadrati.  Utilizzando i sistemi di gestione degli edifici Schneider Electri, il distretto ha ridotto del sette per cento i consumi energetici in due anni, nonostante nello stesso periodo avesse aumentato del 18% la superficie degli edifici utilizzati.
  • North Carolina State University (NCSU): l’università, frequentata da 34.000 studenti, ha scelto Schneider Electric per ridurre i consumi energetici e per interventi di riqualificazione energetica negli edifici del campus, ottenendo in ultima analisi risparmi significativi sulla bolletta.  Utilizzando una combinazione di soluzioni digitali, aggiornamento dei sistemi di illuminazione, energia solare termica per il riscalamento e un sistema complessivo per la gestione dell’energia,sta ottenendo i risultati attesi – con l’ulteriore vantaggio di ridurre l’impronta di carbonio dell’università del 37%.
  • La Città di Boston sta lavorando con le applicazioni software integrate di Schneider Electric per le sue esigenze di gestione dell’energia e sostenibilità. Schneider Electric è stata scelta per fornire l’Enterprise Energy Management Ssystem (EEMS) per tutte le aree operative cittadine. Queste soluzioni consentono di tracciare, gestire e ottenerre analisi migliori su elettricità, gas naturale, risorse idriche, acque reflue e altre fonti di dati, sia a livello complessivo sia a livello dei singoli “contatori”.  La città di Boston ha esigenze operative vaste e complesse, e sta utilizzando le soluzioni Schneider Electric per aiutare a monitorare e gestire un grande network che include: 350 sedi, 64.000 punti di illuminazione pubblica e semafori in 850 incroci, tutti i 3.100 veicoli e bus della flotta cittadina.