Sporminore passa ad ANPR grazie a Dedagroup

370

È in Trentino il primo comune italiano di piccole dimensioni a concretizzare il passaggio ad ANPR attraverso la piattaforma Civilia Next

Il Comune di Sporminore annuncia un importante risultato nel percorso di Innovazione Digitale che vede impegnata l’Amministrazione Comunale: è infatti il primo centro di piccole dimensioni – sotto i 1000 abitanti – a subentrare ad ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente) in modalità sincrona, grazie al supporto e alle tecnologie garantite da Dedagroup.

ANPR rappresenta uno dei passi fondamentali del progetto promosso da AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), che guida la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione, orientata alla creazione di un’anagrafe centralizzata, custodita nella banca dati del Ministero. Obiettivo è ridisegnare i processi attraverso cui l’amministrazione pubblica si relaziona con i cittadini partendo da un patrimonio informativo condiviso, di qualità e sempre aggiornato. Nel concreto il personale amministrativo potrà operare generando variazioni di residenza, iscrizioni, emettendo carte di identità o certificazioni attingendo ad un’unica banca dati su base nazionale, ovvero ad un patrimonio di informazioni in rete con i diversi enti.

Importante sottolineare come Sporminore sia il primo comune italiano di piccole dimensioni in i cui sistemi IT potranno dialogare in maniera sincrona con ANPR, grazie alla piattaforma Civilia Next di Dedagroup, così da poter ottenere in tempo reale dati univoci e consistenti. Una modalità considerata come la più efficiente e adeguata nell’approccio al nuovo sistema di Anagrafe Nazionale.

Il Sindaco di Sporminore Giovanni Formolo commenta il risultato “Piccolo non è sinonimo di inefficienza e nemmeno di chiusura verso l’esterno. Sporminore è l’esempio di un territorio che ha capito che per una buona amministrazione è importante fare rete. Il passaggio in ANPR dimostra la nostra capacità di aprirci e fare innovazione, sperimentare e ragionare in ottica di network, nella consapevolezza di far parte di un sistema più ampio dento il quale condividere con gli altri comuni un costante rapporto di proficuo interscambio. Come piccoli comuni rappresentiamo il punto di riferimento per le piccole comunità, luoghi privilegiati della partecipazione responsabile di chi li abita. Dal punto di vista del servizio per i nostri cittadini non cambia nulla, ciò che cambia è l’importante passo avanti che abbiamo raggiunto nel perseguimento dell’efficienza amministrativa”.

Siamo orgogliosi che sia in Trentino il primo comune italiano di piccole dimensioni ad avviare il subentro ad ANPR, attraverso quella connessione sincrona tra centro e periferia che realizza concretamente il disegno di data driven administration voluto dal legislatore”, afferma Fabio Meloni, CEO Dedagroup Public Services. “Dopo avere accompagnato il subentro del primo comune in Italia di grandi dimensioni, Cesena, stiamo affiancando altri comuni italiani in questo percorso, mettendo in campo un set di servizi evoluti per supportare gli Enti Locali in tutte le fasi di avvicinamento ad ANPR. Civilia Next si conferma come la soluzione in grado di accompagnare gli Enti, grandi e piccoli, verso il cambiamento” continua Meloni, “mettendo a diposizione esperienza e strumenti concreti con cui digitalizzare sistemi e processi, riqualificare la spesa, far evolvere le competenze delle persone, innovare il modo di lavorare e offrire servizi avanzati ai cittadini”.