Gli italiani e il telefonino, legame sempre più stretto. E in futuro sarà indispensabile possederne uno non solo per navigare sul web, frequentare social network, prenotare biglietti, verificare le condizioni meteo e fare shopping online, ma anche per mangiare. Sì, proprio così.

 

Tra qualche anno sarà possibile pagare il pranzo via cellulare. E’ in fase di sperimentazione il progetto creato da Edenred Italia, inventore di Ticket Restaurant, in collaborazione con il Politecnico di Milano, RIM, azienda produttrice degli smartphone BlackBerrry, Ingenico Italia, specializzato nella progettazione e nello sviluppo di terminali di pagamento elettronico, e Reply, società di consulenza dedicata all’ideazione e implementazione di soluzioni basate su i nuovi canali di comunicazione e i media digitali.

 

Verranno presi un centinaio di studenti e personale del Politecnico di Milano, ai quali verrà consegnato uno smartphone BlackBerry Curve 9380, con all’interno l’applicazione Ticket Restaurant Mobile spendibile in oltre sessanta bar, ristoranti e market convenzionati e ubicati nel perimetro dell’ateneo milanese.

 

Tutti gli apparecchi saranno equipaggiati con POS Ingenico dotati di tecnologia Nfc. Si tratta di un esperimento all’avanguardia e vantaggioso per tutti: le aziende potranno eliminare i costi di amministrazione e di logistica correlati alla gestione del buono cartaceo; i consumatori sfrutteranno la semplicità del telefono cellulare e avranno l’opportunità di gestire al meglio la pausa fra colleghi e amici anche attraverso strumenti “social” pensati ad hoc per l’iniziativa. Gli esercenti potranno sfruttare questo canale per creare una relazione continuativa con i propri clienti, grazie alle funzioni aggiuntive come: la geolocalizzazione dei consumatori, la prenotazione dei tavoli e l’invio di offerte del giorno.

 

Andrea Keller, Direttore Smart Solutions Edenred Italia: “Questo nuovo prodotto rappresenta l’evoluzione di un percorso di crescita e innovazione intrapreso da Edenred. In Italia abbiamo portato il concetto di buono pasto e poi, agli albori dell’èra informatica, abbiamo lanciato il buono elettronico. Ora, con lo smartphone, cerchiamo di implementare nuove strategie di marketing con il buono pasto mobile”.