La società annuncia l’acquisizione di XeniaLab con la quale potenzia le proprie competenze e rafforza il suo posizionamento a livello internazionale

Marco Durante, CEO di INGO
Marco Durante, CEO di INGO
Tempo di lettura: 4 minuti

INGO, azienda italiana attiva a livello mondiale che opera da 20 anni nello sviluppo di soluzioni volte a garantire una customer experience fluida ed efficiente, sempre più multicanale e moderna, ha annunciato l’acquisizione dell’italiana XeniaLab, realtà specializzata nel software omichannel.

“Un investimento importante per completare la nostra offerta tecnologica – esordisce Marco Durante, CEO di INGO -. Grazie all’integrazione di queste tecnologie nel nostro portfolio, INGO potenzia la propria offerta nel mercato garantendo una delle più complete soluzioni nell’ambito del Customer Care e Customer Relation. L’acquisizione permetterà a INGO di potenziare il proprio posizionamento strategico e tecnologico, arricchendo l’offerta di soluzioni e servizi per clienti e partner in Italia e all’estero, con un approccio che fa convergere i processi di business con tecnologie di intelligenza artificiale, robotica, video-relazione e business automation”.

INGO-logo

INGO: un gruppo, tante anime

INGO, che ha chiuso il 2019 con un fatturato di circa 25 milioni (e che contra entro 3 anni di arrivare a quota 40), opera a livello internazionale vantando oltre 450 clienti e 700 dipendenti.

INGO è attiva nel digital sale, nelle attività di training e formazione, in ambito tecnologia e nel BPO (business process outsourcing), operando in vari mercati verticali come l’automotive, il mondo energia, la sanità e le utilities, con l’intento a breve di sbarcare anche nel mondo della finanza e del retail.

Il modello di business di INGO si basa sul management dell’intera filiera della gestione delle relazioni tra l’azienda e il suo cliente, dando un’importanza predominante alla parte tecnologica, dove offre tutte le applicazioni necessarie per gestire le customer operation appoggiandosi sui CRM dei clienti, ma offrendo anche attività di progettazione e consulenza, compreso l’ambito dei database. Molto importanti anche le attività di formazione, tenendo bene presente che tutto ciò che fa INGO viene offerto anche in outsourcing.

Il gruppo INGO è suddiviso in 4 anime, cui ora si aggiunge XeniaLab, ciascuna delle quali è specializzata su un diverso aspetto delle attività che abbiamo messo in evidenza.
Phonetica offre servizi cross channel per gestire, supportare e soddisfare i clienti ed è focalizzata sulla gestione delle relazioni in outsourcing; Intoowit, tecnhnology solution provider; Qbika, che si occupa di consulenza e formazione per far evolvere i ruoli, le skills e i processi in azienda ed Oppplà, dedicata al digital marketing e ai processi di vendita multicanale.

“XeniaLab entra a far parte di questa già grande famiglia – prosegue Durante – con la sua piattaforma XCally Motion per i cui sviluppi futuri ci appoggeremo ai prodotti e alle applicazioni sviluppate da Intoowit e che porta anche una parte importante di data base administration e Big Data”.

A breve si annunciano poi altri importanti cambiamenti nell’assetto della società con Qbika e Oppplà che confluiranno in INGO, mentre Intoowit e XeniaLab diventeranno un’unica realtà e insieme a Phonetica saranno due società controllate da INGO.

Diego Gosmar, CEO di XeniaLab

Focus su XeniaLab

XeniaLab è specializzata da un lato nell’area di elaborazione dei dati e dei database e dall’altro sviluppa soluzioni per il customer care omnicanale.

Punta di diamanete di XeniaLab è la piattaforma XCally Motion, innovativa soluzione omnichannel basata su Asterisk, che fornisce una delle migliori user experience multicanale per voce, chat, e-mail, video, sms, social network e Whatsapp for business. La piattaforma si distingue per la sua semplicità di installazione e nell’utilizzo e impiego di sofisticate API, che gli sono valse il posizionamento tra le piattaforme omnicanale leader a livello mondiale (fonte Sofware Advice e GetApp). XeniaLa vanta inoltre un’elevata presenza globale con customer care attivi in oltre 50 paesi.

L’integrazione delle due aziende consente già oggi a INGO di consolidarsi come vendor tecnologico e di arricchire il proprio portfolio di nuove funzionalità, realizzando un significativo passo in avanti nel processo di internazionalizzazione con l’obiettivo di cogliere nuove opportunità di business in Italia e all’estero.

“Questa acquisizione è un importante riconoscimento del nostro impegno volto a sviluppare tecnologie performanti che rispondano alle esigenze dei clienti in modo tempestivo, per aiutarli ad affrontare tutte le sfide emergenti in questi anni di profonda transizione,” spiega Diego Gosmar, CEO di Xenialab. “Insieme, saremo in grado di offrire servizi e soluzioni multi-channel per una customer experience a 360°. Inoltre, siamo particolarmente soddisfatti di questa operazione, perché è stato proposto fin da subito a tutti i soci di Xenialab di far parte del Top Management di gruppo, e questo significherà garanzia di continuità per i clienti e partner, oltre alla possibilità di crescere ulteriormente sui vari mercati di riferimento”.

Intanto tra le novità pronte al lancio si può citare Vidaoo, una piattaforma cloud integrata con XCally, che permette al cliente di entrare ed essere in contatto con il customer care dell’azienda in videochiamata ed in maniera intelligenze.

“Le due aziende collaborano insieme da un anno ed hanno raggiunto un buon grado di integrazione già in questi primi mesi del 2020. Il consolidamento del nuovo asset operativo, la R&D in A.I. e Robotica, l’integrazione tra XCALLY Motion e le soluzioni INGO insieme all’ampliamento del nostro ecosistema di partner, porteranno ad una crescita solida e costante anno su anno” conclude Durante.