Secondo un recente report Ericsson, il 5G rappresenta business potenziale da 700 miliardi di dollari per gli operatori. L’analisi di 10 settori

5G for business: applicazioni in campo industriale nel 2030

Lo studio 5G for business: a 2030 market compass – a cura di Ericsson e Arthur D. Little – analizza il potenziale di business del 5G in 10 settori industriali, e le nuove opportunità per gli operatori di telefonia mobile.

Lo scenario

Con le reti 5G implementate più velocemente di quanto previsto, gli operatori di telefonia mobile hanno davanti a loro l’opportunità di identificare le aree a cui dare priorità per lanciare nuovi servizi e generare maggiori ricavi.

Per gli operatori oggi ci sono due tipologie di vantaggi derivanti dal 5G: la possibilità di gestire la continua crescita della domanda di traffico dati da parte dei consumatori grazie ad una rete più efficiente ed economica (minor costo per Gigabit); offrire nuovi servizi avanzati anche in ambito b2b.

Se gli operatori dovessero continuare ad offrire servizi solo in ambito consumer ci si aspetta una crescita limitata fino al 2030, pari allo 0,75% anno su anno (CAGR).

Sfruttando le opportunità offerte dalla digitalizzazione delle industrie, per gli altri player ICT si prospetta invece una crescita annua del 12% nello stesso periodo.

Come colmare questo gap?

La digitalizzazione delle industrie è una grande opportunità, ed è qui che gli operatori possono giocare un ruolo chiave proprio grazie al 5G. Introducendo la tecnologia 5G nel mercato b2b, entro il 2030, gli operatori avranno la possibilità di generare fino al 35% di ricavi aggiuntivi rispetto a quelli tradizionali, legati al mercato consumer.

Questa percentuale si traduce per gli operatori in un mercato b2b da 700 miliardi di dollari considerando i 10 principali settori industriali coperti dallo studio: manufacturing, energy e utility, sicurezza pubblica, healthcare, trasporti pubblici, media ed entertainment, automotive, servizi finanziari, retail, agricoltura.

I 700 miliardi di dollari rappresentano il 18% del totale dei ricavi delle aziende ICT impegnate nel processo di digitalizzazione delle industrie (3,813 miliardi di dollari) e il 47% del totale dei ricavi legati ai processi di digitalizzazione delle industrie a cui contribuisce il 5G (che vede ricavi sia per gli operatori che per gli altri player ICT).

Nord America, Nord Est Asia ed Europa occidentale sono i mercati dove si prevede ci siano nel 2030 maggiori opportunità di business legate al 5G industriale.

Industrie

Per gli operatori è fondamentale identificare su quali aree è opportuno focalizzarsi per ottenere una crescita maggiore. Il grafico qui di seguito indica la percentuale e il tasso di crescita per le opportunità B2B abilitate dal 5G nei 10 settori. I settori dove ci sono maggiori oppertunità di business sono: Healthcare (21%), Manufacturing (19%), Automotive ed Energy and utilities (12%).

L’analisi dei 10 settori industriali

L’healthcare sta attraversando una decisa evoluzione digitale, grazie alla crescita del mercato mHealth e alla sempre più frequente adozione di dispositivi wearable e app per la salute. La combinazione tra invecchiamento demografico e la richiesta di maggiore efficienza sta portando allo sviluppo di nuovi use case, soprattutto riguardanti la telemedicina. In questo settore si stima che il mercato 5G per gli operatori sia di 147 miliardi di dollari nel 2030.

Per quanto riguarda il manufacturing, i dati indicano che il mercato 5G toccherà quota 132 miliardi di dollari nel 2030, con un tasso annuo di crescita del 75% nel periodo 2020-2030. La necessità di avere una produzione sempre più flessibile insieme all’introduzione di tecnologie quali AR/VR, digital twin e robot collaborativi favoriranno investimenti nel 5G.

Nel settore energy e utility la spinta verso il 5G deve fare i conti con la necessità di mitigare possibili cyber attacchi alla rete per la distribuzione di energia. Ci si aspetta una crescita del 5G nell’oil&gas e nella power generation, per un mercato pari a 86 miliardi di dollari nel 2030 e un CAGR del 76% tra 2020 e 2030.

Le auto connesse e a guida autonoma spingono la crescita del 5G nel comparto automotive, per una stima di 81 miliardi di dollari nel 2030 e un CAGR del 76% tra 2020 e 2030. Soprattutto, ci si aspetta che i ricavi generati dal 5G abbiano una crescita molto rapida nel periodo 2020-2026 con un CAGR del 137%.

In ambito public safety la priorità riguarda la disponibilità di una connettività veloce e affidabile. Il report indica un mercato 5G di 73 miliardi di dollari nel 2030 e un CAGR del 67% tra 2020 e 2030 (il tasso di crescita sale al 152% se si considera il periodo 2020-2026).

Lo streaming, le tecnologie AR/VR, gli e-sport e gli eventi interattivi favoriscono l’introduzione del 5G nel settore media ed entertainment, che vede un mercato stimato di 73 miliardi di dollari nel 2030 e un CAGR del 64% tra 2020 e 2030.

I servizi finanziari puntano su blockchain e cyber security per ottenere la sicurezza delle transazioni. Gli investimenti in tecnologia del settore porteranno a un mercato 5G del valore di 37 miliardi di dollari nel 2030.

Lo sviluppo del settore dei trasporti pubblici si contraddistingue sempre più per un approccio orientato alla protezione dell’ambiente. Inoltre, si stanno diffondendo servizi di informazione interattivi per i passeggeri, schermi smart e sistemi di smart ticketing. Questi trend portano a stimare un mercato 5G di 32 miliardi di dollari nel 2030.

Le applicazioni per migliorare la shopping experience, l’introduzione di AI e social shopping, l’adozione di soluzioni di marketing personalizzate e di sistemi di tracking e di analytics sempre più efficaci stanno incrementando gli investimenti in tecnologia e connettività 5G nel settore retail, per un mercato potenziale di 28 miliardi di dollari nel 2030.

L’agricoltura, infine, è alla ricerca di soluzioni per l’automazione, per il controllo remoto delle tenute agricole e per l’ottimizzazione delle risorse. Il 5G può giocare un ruolo importante in questo contesto, anche se la digitalizzazione del comparto procede in modo più lento rispetto ad altri settori. Il mercato 5G stimato è di 11 miliardi di dollari nel 2030.

Gli use case

Il report esamina anche i possibili servizi e use case abilitati dal 5G che gli operatori possono sviluppare per ogni mercato in maniera trasversale: video evoluti (118 miliardi di dollari), automazione in real-time (107 miliardi di dollari) e veicoli connessi (89 miliardi di dollari) rappresentano le opportunità più interessanti dal punto di vista dei ricavi.