Migliorare l’esperienza digitale dei dipendenti per avere una forza lavoro motivata e produttiva

Intranet: le fasi di sviluppo del modello employee first

È ormai dimostrato che le aziende che investono di più nel migliorare l’esperienza digitale dei loro dipendenti sono ripagate da una forza lavoro più coinvolta e motivata, elemento chiave per incrementare la competitività e raggiungere risultati positivi a ogni livello. Liferay ha realizzato un’analisi delle quattro fasi di sviluppo e crescita delle intranet, alleate fondamentali nella trasformazione degli spazi di lavoro attuali, per ottimizzare le esperienze dei dipendenti, ma sempre e comunque in evoluzione.

Ecco le quattro fasi:

  1. Intranet tradizionali: le Intranet più elementari, simili a quelle emerse alla fine del secolo scorso, che facilitano la comunicazione unidirezionale e verso il basso, dal management ai dipendenti. Sono soluzioni veloci da costruire e facili da usare e rappresentano ancora un canale di comunicazione aziendale di base molto utile per fornire informazioni, ma spesso sono rigide e mancano di funzionalità e personalizzazioni di cui i dipendenti hanno bisogno. In questa fase le possibilità di evoluzione sono massime.
  2. Intranet avanzate: si sono evolute in strumenti di “seconda generazione” che facilitano la collaborazione dipartimentale e interdipartimentale con caratteristiche quali base di conoscenze, blog e gestione dei documenti. I dipendenti non svolgono tutto il loro lavoro sulla rete Intranet, ma ne utilizzano le funzionalità per la collaborazione e la discussione, aumentando il loro impegno e motivazione. Per offrire tutte queste funzionalità, le aziende utilizzano di solito più di uno strumento e a volte è complesso farli cooperare in modo coeso. In questo caso è particolarmente importante disporre di soluzioni che forniscano grandi capacità di integrazione per consentire l’unione di questi servizi in un unico livello. È una fase che vedrà un aumento della produttività.
  3. Digital Workplace di base: In questa fase, l’Intranet consente già ai dipendenti di eseguire molteplici processi di lavoro all’interno della piattaforma, che si concentra sull’aumento della produttività e sullo sviluppo delle relazioni. Alcuni dei processi che possono essere automatizzati sono: onboarding, sviluppo del prodotto, supporto tecnico o problem solving. È il livello da raggiungere per implementare una strategia che metta realmente il dipendente in primo piano, e che sia al 100% employee first.
  4. Digital Workplace completo: Il punto chiave, in questa fase più avanzata, è che l’intranet è completamente focalizzata sull’ottimizzazione dell’esperienza del dipendente (approccio employee first). Sfruttando i vantaggi degli analytics, dell’intelligenza artificiale e del machine learning, le nuove intranet consentono di personalizzare la distribuzione delle competenze e dei contenuti, automatizzare le attività e convertire il business in un grande processo digitale, e rappresentano senza dubbio il futuro degli ambienti di lavoro.

“È sempre più chiaro che le organizzazioni, per rimanere competitive, hanno bisogno di coltivare ambienti digitali innovativi per potenziare e collegare i loro dipendenti. Un gran numero di aziende dispone di soluzioni Intranet, ma molte devono ancora svilupparle per sfruttarne appieno il potenziale, sottolinea Carolina Moreno, Vice President Sales EMEA e Direttore Generale Sud Europa di Liferay. Conoscere nel dettaglio tutte le fasi è essenziale per realizzare un progetto di successo che dia forza ai dipendenti e diventi il motore del successo di un’organizzazione”.