Home Vertical FinanceTech Banca Mediolanum, Credit Agricole, Cassa Centrale Banca e Cassa di Risparmio di...

Banca Mediolanum, Credit Agricole, Cassa Centrale Banca e Cassa di Risparmio di Bolzano offrono Apple Pay ai propri clienti

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Nexi, azienda attiva nei pagamenti digitali, annuncia che da oggi – per i clienti delle proprie Banche partner – rende disponibile Apple Pay, la soluzione che sta trasformando i pagamenti mobile in modo semplice e sicuro, rendendoli più veloci e convenienti.

Hanno già aderito all’iniziativa Banca Mediolanum, Credit Agricole, Cassa Centrale Banca e Cassa di Risparmio di Bolzano, i cui clienti potranno quindi utilizzare Apple Pay anche tramite la app Nexi Pay.

Sicurezza e privacy sono gli elementi chiave di Apple Pay. Quando si utilizza una carta di credito o di debito con Apple Pay i numeri della carta non vengono memorizzati sul dispositivo né sui server Apple. Un numero identificativo univoco viene assegnato, criptato e salvato nel Secure Element dello smartphone. Ogni transazione viene autorizzata con un codice dinamico di protezione che cambia a ogni transazione.

L’integrazione di Apple Pay nella nostra app Nexi Pay si inquadra nel percorso di innovazione intrapreso da Nexi con il lancio di prodotti e soluzioni completamente digitali – commenta Andrea Mencarini, Direttore business unit Issuing di Nexi – Rendere disponibile Apple Pay per i clienti delle nostre Banche Partner era indispensabile per far accedere ai mobile payments anche i clienti con dispositivi ioS. E’ un ulteriore passo nel percorso di innovazione di Nexi che propone soluzioni all’avanguardia e di semplice utilizzo, indispensabili per rendere i pagamenti digitali un’esperienza quotidiana anche nel nostro Paese”.

Apple Pay è facile da configurare e permette di continuare a usufruire di tutti i benefici e i vantaggi offerti dalle carte di credito e di debito. Per fare acquisti nei negozi, Apple Pay è disponibile su iPhone SE, iPhone 6 e versioni successive e Apple Watch.

Fare acquisti online tramite le app e i siti web che accettano Apple Pay è semplice, basta un tocco o il riconoscimento facciale. Non è necessario compilare moduli in manuale né digitare ripetutamente le informazioni di spedizione e di fatturazione. Quando si pagano beni e servizi su app o Safari, Apple Pay è utilizzabile con iPhone 6 e versioni successive, iPhone SE, iPad Pro, iPad Air 2 e iPad mini 3 e versioni successive. Si può anche utilizzare Apple Pay su Safari con qualsiasi Mac prodotto dal 2012 in poi e dotato di sistema operativo MacOS Sierra e confermare il pagamento con iPhone 6 o versione successiva o Apple Watch o con Touch ID sul nuovo MacBook Pro.

 

 

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Embracing the Reskilling Revolution: i trend della forza lavoro

    Embracing the Reskilling Revolution: i trend della forza lavoro

    Vertici aziendali e dipendenti non credono nell’efficacia dei programmi di apprendimento basati sulle competenze
    Digital divide: sempre connessi con Uania

    Digital divide: sempre connessi con Uania

    La startup pugliese trasforma connessioni lente e instabili in banda ultralarga
    La chiave per superare la crisi? Per 8 imprese su 10 è la formazione

    La chiave per superare la crisi? Per 8 imprese su 10 è la formazione

    Per il 2021 si privilegerà un approccio blended con un crescente mix di modalità per potenziare soprattutto le soft skill
    Codici QR sempre più popolari: imprese e utenti finali a rischio

    Codici QR sempre più popolari: imprese e utenti finali a rischio

    La maggioranza degli intervistati non possiede device protetti dalle minacce e non possiede un software di sicurezza
    Yoroi e Nethesis

    Nethesis-Yoroi, la cybersecurity per tutti

    Yoroi e Nethesis diventano partner per offrire soluzioni di cybersecurity open source a costi contenuti alle piccole e medie imprese