Il nuovo consigliere Christopher Krebs è stato direttore dell’agenzia per la sicurezza informatica e delle infrastrutture del Dipartimento della Sicurezza Nazionale Americano.

Christopher Krebs

SentinelOne, fornitore di una piattaforma automatizzata di cybersecurity, ha comunicato che Christopher Krebs si è unito al team direttivo dell’azienda come nuovo consigliere.

Christopher Krebs, che recentemente ha ricoperto il ruolo di direttore dell’Agenzia per la sicurezza informatica e delle infrastrutture del Dipartimento della Sicurezza Nazionale (CISA) degli Stati Uniti, si unisce a SentinelOne per contribuire a proteggere le organizzazioni federali, nazionali e aziendali contro il ransomware e l’incalzare delle minacce in costante evoluzione.

Gli attacchi ransomware di oggi influenzano quasi ogni aspetto della nostra quotidianità: ogni settore, regione geografica e area di business è a rischio. Ogni settimana scopriamo nuovi attacchi devastanti che combinano estorsioni, furto di dati e interruzione delle nostre attività commerciali“, ha sottolineato Nicholas Warner, COO di SentinelOne. “Sono poche le persone che, oltre a Christopher Krebs, possono vantare una maggiore esperienza nella battaglia contro il ransomware all’interno del settore pubblico e privato. Siamo orgogliosi di averlo nel nostro comitato direttivo“.

L’esperienza e la vision di Christopher Krebs consentiranno a SentinelOne di continuare a innovare le proprie soluzioni. Il nuovo consigliere arriva in SentinelOne dopo una lunga carriera trascorsa alla guida di programmi di cybersecurity presso importanti organizzazioni pubbliche e private.

Prima di entrare in CISA come direttore, Christopher Krebs ha ricoperto anche altri ruoli presso il Dipartimento della Sicurezza Nazionale Americana e in Microsoft.

L’approccio proattivo e innovativo, introdotto da SentinelOne, assume un ruolo fondamentale per gli enti pubblici e le imprese“, ha affermato Christopher Krebs. “Le soluzioni tradizionali, gestite dalle persone, stanno cercando di rimanere al passo con le minacce sempre più automatizzate di oggi. All’interno di questo scenario poco rassicurante, le organizzazioni dei vari settori dovrebbero adottare soluzioni in grado di sovrastare gli hacker con la prevenzione automatizzata, il rilevamento e la risposta. Entrare a far parte dell’Advisory Board di SentinelOne mi permetterà di continuare ad aiutare le organizzazioni nel difendersi dalle minacce attuali, rendendole più resilienti e anticipando i rischi futuri“.

Oggi, i cybercriminali indirizzano i propri attacchi verso un gran numero di enti pubblici e privati, prediligendo il ransomware come vettore. Analizzando gli innumerevoli attacchi che hanno coinvolto la Colonial Pipeline, JBS Foods, ospedali e uffici governativi statali e locali, sembra che i criminali informatici possano compromettere qualsiasi organizzazione. In aggiunta, gli strumenti di AI di prima generazione hanno difficoltà a gestire il volume, la varietà e la velocità dei dati da analizzare per prevenire le violazioni. La tecnologia AI-powered di SentinelOne mira a proteggere e rimediare continuamente, proattivamente e autonomamente dalle minacce più avanzate.