Numerose realtà aziendali hanno abbracciato i pagamenti digitali. Vediamo uno spaccato per settore

World Payments Report: la scomparsa del contante è vicina?
Tempo di lettura: 5 minuti

I sistemi software di elaborazione dei pagamenti digitali hanno rivoluzionato il modo in cui i consumatori eseguono transazioni online e i commercianti accettano pagamenti. Il primo sistema di elaborazione dei pagamenti online ad ottenere l’accettazione del mercato principale è stato PayPal, gestito da PayPalHoldingsInc., che continua a essere leader nel settore degli sviluppatori di software di elaborazione dei pagamenti online con una quota di mercato superiore al 40%.

Tuttavia, le start-up ad alta crescita come SquareInc., con una quota di mercato stimata di quasi il 15,0%, sono emerse come nuovi sfidanti nel settore, ottenendo un vantaggio competitivo rispetto agli operatori più affermati fornendo servizi di tutte le dimensioni.

Allo stesso modo, Stripe, la più preziosa società di tecnologia finanziaria privata con una recente valutazione del 2019 di $ 22,5 miliardi, si è espansa rapidamente in mezzo all’elevata crescita delle transazioni digitali. Quali sono le industrie che hanno abbracciato in primis l’avvento dei pagamenti digitali e perché?

Nelle prossime righe scoprirai i tre settori che vanno di pari passo con la diffusione dei pagamenti digitali in tutto il mondo. Ti anticipiamo già quali sono: l’industria dell’ecommerce, dei servizi bancari e dei casino online. Vediamo nel dettaglio alcune informazioni fondamentali per scoprire i trend e numeri dietro questo evento.

L’ascesa degli acquisti online: l’industria dell’ecommerce

Le piattaforme di elaborazione dei pagamenti online e mobile del settore sono utilizzate principalmente dai commercianti per elaborare le transazioni nel settore dell’e-commerce e delle aste online. Complessivamente, i ricavi del settore degli sviluppatori di software di elaborazione dei pagamenti online sono aumentati a un tasso annualizzato del 7,9%, raggiungendo i 22,2 miliardi di dollari nei cinque anni fino al 2019, supportati da una crescita favorevole nei driver della domanda.

Questi includono una percentuale crescente di servizi condotti online e maggiori investimenti privati ​​in computer e software, che hanno entrambi incoraggiato un numero crescente di commercianti a utilizzare software di elaborazione dei pagamenti. Inoltre, poiché le aziende si sono rapidamente mosse verso l’implementazione di piattaforme di commercio mobile, la crescita del numero di connessioni Internet mobili negli ultimi cinque anni ha ulteriormente stimolato la domanda del settore.

Con i consumatori che acquistano sempre più online e richiedono metodi di pagamento elettronici affidabili, il software di elaborazione dei pagamenti online ha rivoluzionato il modo in cui le transazioni vengono elaborate. I pagamenti con carta di credito e debito sono essenzialmente sostituti dei servizi del settore; tuttavia, i servizi del settore si sono sempre più uniti a quelli del settore dell’elaborazione delle carte di credito e del trasferimento di denaro.

Servizi bancari

Gli operatori del settore bancario commerciale hanno tentato di capitalizzare la crescente domanda di piattaforme di elaborazione dei pagamenti online attraverso l’introduzione del servizio di pagamento “Zelle”, di proprietà collettiva di Bank of America Corporation, BB&T Corporation, Capital One Financial Corporation, JPMorgan Chase & Co., PNC Financial Services Group, US Bank National Association e Wells Fargo & Company.

Tuttavia, gli sviluppatori di software del settore rimangono ampiamente all’avanguardia dell’innovazione tecnologica nella sfera dell’elaborazione dei pagamenti. Nel complesso, poiché si prevede che la crescita esplosiva del commercio elettronico continuerà nei cinque anni fino al 2024, si prevede che l’industria degli sviluppatori di software per l’elaborazione dei pagamenti online continuerà la sua traiettoria verso l’alto, con ricavi in aumento del 4,1% annuo per raggiungere $ 27,2 miliardi.

Pochi argomenti nel retail banking hanno suscitato la stessa attenzione dei pagamenti digitali: transazioni che non coinvolgono carte fisiche o contanti. L’emergere di sistemi di pagamento progettati per funzionare perfettamente con dispositivi mobili, metodi in-app o browser ha spinto l’innovazione ad ampio raggio di banche, giganti digitali e fintech. Il volume dei pagamenti digitali è alle stelle e probabilmente entro il 2020 si avvicinerà a $ 5 trilioni di dollari in tutto il mondo e $ 800 miliardi negli Stati Uniti.

L’industria dei casino online

Un certo numero di paesi Europa, Caraibi e Asia ha legalizzato il gioco d’azzardo online. Mentre gli Stati Uniti si stanno preparando a diventare un enorme mercato di scommesse, stimato per un valore di oltre 81 miliardi di dollari entro il 2022.

È probabile che più paesi legalizzeranno il gioco d’azzardo online nell’immediato futuro. Ci saranno anche diversi tipi di legislazione. Pertanto, le piattaforme di gioco devono rispettare più regolamenti e processi di autenticazione più rigorosi che mai. Ciò potrebbe portare a un dilemma.

Da un lato, le società di gioco d’azzardo vorrebbero rispettare tutte le normative. D’altra parte, vorrebbero essere il più amichevoli possibile verso gli utenti, che si aspetterebbero di poter scommettere subito, senza dover passare attraverso un lungo processo di autenticazione dell’account.

Con non solo il gioco d’azzardo, ma anche una crescente gamma di transazioni che si svolgono online, i paesi di tutto il mondo stanno sperimentando nuove forme di identificazione digitale. Ecco perché i nuovi casino online stanno piano piano introducendo nuovi metodi di pagamento per consentire agli utenti di effettuare depositi e fare prelievi in maniera del tutto sicura.

Questo perché, le piattaforme di gioco d’azzardo online hanno a che fare con un tasso crescente di attacchi, in quanto i criminali informatici prendono sempre più di mira i settori in rapida crescita.

Alle Bahamas, ad esempio, il vice primo ministro Peter Turnquest ha annunciato che il governo sta lavorando con il fornitore di tecnologia locale GIBC per creare un’unica credenziale di identità digitale. La mossa è progettata per fornire ai cittadini del paese un accesso più facile ed efficiente ai servizi governativi.

Nel frattempo, in Europa, la città svizzera di Zugo ha recentemente iniziato a utilizzare la tecnologia di contabilità distribuita per alimentare gli ID emessi dal governo. La città sta anche attualmente eseguendo un pilota di eVoting progettato per testare la possibilità di utilizzare la blockchain per alimentare ID residenti e sistemi di voto.