Home Mercato Mercati Il Gruppo IMQ acquisisce Intuity e Minded Security

Il Gruppo IMQ acquisisce Intuity e Minded Security

-

Tempo di lettura: 2 minuti

IMQ Group, holding del Gruppo italiano attivo nei servizi di testing, ispezioni e certificazioni (TIC) annuncia l’acquisizione delle quote di maggioranza di due Società operanti nel settore dei servizi per la sicurezza informatica, Intuity S.r.l. e Minded Security S.r.l.  Le due società attualmente generano un giro di affari annuo di circa 4 milioni di euro.

Dopo un’attenta analisi del mercato italiano abbiamo selezionato le Società Intuity e Minded Security, delle quali abbiamo apprezzato, in particolare, le elevate competenze, che le hanno portate ad essere aziende di riconosciuta eccellenza nei rispettivi ambiti di attività” commenta l’ing. Antonella Scaglia, Amministratore Delegato di IMQ Group. “La scelta è stata anche guidata dalla complementarietà dei servizi offerti dalle due Società e dalla comune visione che abbiamo rilevato in termini di valori aziendali e attitudine all’innovazione. Con queste operazioni, il Gruppo amplia la propria presenza nel settore della sicurezza informatica, caratterizzato da una domanda in forte crescita, indotta dalla trasformazione digitale in atto, rafforzandosi nella Software Security ed entrando nella People Centric Security. Il Gruppo prosegue così a dare attuazione al Progetto di Sviluppo secondo le direttrici individuate nonché alla propria mission di favorire la crescita del Paese, supportando chi investe nelle tecnologie digitali”.

Entrambe le operazioni, siglate nei giorni scorsi, prevedono una gradualità nell’acquisizione della totalità delle quote delle due Società e la permanenza dei Soci fondatori, i quali garantiranno continuità alla gestione aziendale. L’integrazione delle due Società, che auspichiamo rapida ed efficace, determinerà quindi un rafforzamento della squadra manageriale del Gruppo, incrementando così le sue opportunità di crescita” osserva l’ing. Scaglia.

“Siamo entusiasti di unirci al Gruppo IMQ, perché siamo certi di aver trovato una realtà italiana solida, con focus sulla qualità e con la giusta vision, che ci permetterà di continuare a crescere rapidamente nei prossimi anni. Assieme potremo meglio affrontare le sfide del prossimo futuro, rispondendo efficacemente alle nuove esigenze del mercato in tema di Cyber Security” commentano Matteo Costantino Meucci e Giuliano Tomiazzo, fra i Soci fondatori rispettivamente di Minded Security e di Intuity, Società che, a seguito dell’ingresso nel Gruppo IMQ, hanno ora assunto una nuova denominazione: IMQ Minded Security e IMQ Intuity.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Banconote: il 19% degli italiani non le userà più per paura

    Banconote: il 19% degli italiani non le userà più per paura del covid

    Il 64% dei nostri connazionali usa in via esclusiva o preferenziale il denaro contante
    KOOKAÏ: trasformazione digitale con GTT Communications

    KOOKAÏ accelera la trasformazione digitale con GTT Communications

    Il marchio di moda femminile si affida ai servizi gestiti di SD-WAN e di connettività
    Danni di reputazione: i 3 principali fattori di rischio

    Danni di reputazione: i 3 principali fattori di rischio

    Assenza di un piano per il passaggio generazionale; accelerazione della globalizzazione; cultura aziendale
    Digital divide, continuità formativa e diritto all'istruzione

    Digital divide, continuità formativa e diritto all’istruzione

    Solo il 6,1% degli studenti vive in nuclei familiari dove è disponibile un computer per componente
    Panduit

    Panduit: scommessa vincente l’acquisizione di Atlona

    Panduit e Atlona: a quasi due anni dall’acquisizione le due aziende sono sempre più unite nel cavalcare la convergenza tra AV e IT