Barracuda svela The state of Office 365 Backup

Barracuda Networks comunica i risultati principali del report The State of Office 365 Backup. L’indagine, commissionata da Barracuda alla società indipendente di ricerche di mercato Censuswide, ha coinvolto 1.828 intervistati di tutto il mondo (executive, professionisti e team manager) con responsabilità diretta sull’infrastruttura cloud della propria organizzazione, per cogliere opinioni e punti di vista su Office 365, sicurezza dei dati, backup e ripristino, soluzioni SaaS e diversi argomenti correlati.

Gli sforzi per proteggere l’esplosione dei dati Office 365

Globalmente i risultati indicano che lo spostamento verso il lavoro remoto durante la pandemia ha intensificato i problemi relativi alla protezione dei dati Office 365.

Non a caso, risulta che la protezione dei dati dagli attacchi e dal furto, a causa di attori sia esterni sia interni, è una preoccupazione importante.

Tra le evidenze emerse dal resport si segnala che:

  • Il 72% degli intervistati teme che i dati Office 365 possano essere obiettivo di attacchi ransomware.
  • Il 52% rivela che la propria organizzazione è stata vittima di un attacco ransomware.

Inoltre, le organizzazioni desiderano funzioni di ripristino granulare e altre funzionalità non disponibili in modo nativo in ambiente Microsoft.

  • Il 77% dei decisori IT afferma che il ripristino granulare di Exchange, SharePoint, OneDrive e Teams è importante per la propria organizzazione.
  • Il 79% chiede la possibilità di ripristinare le mailbox su altre location o utenti.

La protezione dei dati è un problema sia di sicurezza sia legale.

  • Il 69% degli intervistati mostra preoccupazione per il fatto che il backup dei dati venga conservato al di fuori della propria area geografica.
  • Più di 7 intervistati su 10 esprime preoccupazione relativamente alla compliance con le regole per la privacy dei dati.

Le organizzazioni preferiscono una soluzione SaaS rapida e semplice da implementare e utilizzare.

  • Il 74% dei decisori afferma che il backup SaaS di Office 365 (nessun hardware e software da gestire) rappresenta una funzionalità importante per la propria organizzazione.
  • Circa 8 su 10 desidererebbero la possibilità di lanciare il primo backup immediatamente dopo avere acquistato una nuova soluzione per la protezione dei dati.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Tim Jefferson, SVP, Engineering Data, Networks and Application Security di Barracuda: «Il passaggio repentino al lavoro remoto ha fatto aumentare notevolmente l’uso di SharePoint, OneDrive e Teams e reso più importante che mai per le imprese la protezione dei dati Office 365. Per questo motivo, le organizzazioni sono alla ricerca di soluzioni di backup complete che siano facili da usare, veloci da implementare e con funzionalità come la conservazione granulare che non sono presenti tra le funzionalità native offerte da Microsoft».