Check Point offre protezione per gli ambienti serverless

Check Point Software Technologies ha annunciato l’acquisizione di Protego, una nuova società di tecnologia di sicurezza serverless. Con questa acquisizione, Check Point diventa il primo vendor del settore a possedere una soluzione di sicurezza consolidata per la cloud workload protection (CWPP) e la security posture management (CSPM), offrendo una sicurezza serverless continua unita a una protezione impareggiabile in termini di tempo di esecuzione e rafforzamento delle applicazioni.

Protego offre una tecnologia di sicurezza serverless che previene gli attacchi malevoli alle funzioni serverless durante l’esecuzione e impedisce che il codice vulnerabile venga distribuito nella fase di produzione.

La rapida adozione di tecnologie serverless, quali AWS Lambda, sta mettendo a dura prova gli esistenti modelli di sicurezza delle applicazioni e del cloud. Il passaggio alle applicazioni cloud-native implica molte vulnerabilità intrinseche e potenziali errori di configurazione che richiedono l’estensione della soluzione di sicurezza per proteggere le funzioni e il codice.

Check Point integrerà l’innovativa tecnologia serverless nella sua architettura Infinity, la soluzione di sicurezza consolidata e leader di mercato per supportare le reti, gli ambienti mobile, endpoint, IoT e cloud.

La piattaforma Check Point CloudGuard offre una sicurezza cloud coerente e completa per tutte le risorse in ambienti pubblici, privati, ibridi o multi-cloud. La soluzione viene ora estesa con la sicurezza serverless, fornendo al CISO piena visibilità, controllo e copertura di sicurezza completa per tutte le proprietà serverless con un semplice clic. La tecnologia di Protego si integra immediatamente con il più ampio set di framework CI/CD in modo che i team DevOps assicurino che solo le funzioni conformi siano distribuite alla produzione. Inoltre, i clienti apprezzano la nuova tecnologia per le sue innovative capacità IAM di rafforzamento e l’impatto minimo sulle prestazioni nella protezione serverless degli ambienti durante l’esecuzione.

La transazione dovrebbe concludersi nel quarto trimestre del 2019 e la tecnologia sarà integrata in Check Point Infinity nel primo trimestre del 2020.

Sicurezza cloud completamente integrata per Kubernetes e i servizi cloud Serverless

Nel frattempo, sempre Check Point ha annunciato di aver esteso le capacità della sua piattaforma di sicurezza cloud CloudGuard per supportare i servizi Kubernetes, incluso Amazon Elastic Kubernetes Service (Amazon EKS) e Amazon Elastic Container Service (Amazon ECS).

CloudGuard fornisce inoltre capacità di sicurezza aggiuntive per le soluzioni di computing Serverless di Amazon Web Services (AWS), inclusi AWS Lambda e i relativi servizi quali AWS Fargate, Amazon API Gateway, Amazon DynamoDB e Amazon Kinesis.

Come riferito in una nota ufficiale da Zohar Alon, Head of Cloud Products di Check Point: «Indipendentemente da quale risorsa cloud le aziende scelgono, è fondamentale che abbiano una visibilità e un controllo completi su di esse per soddisfare Cloud Workload Protection (CWPP) e Cloud Security Posture Management (CSPM). Questi miglioramenti in CloudGuard, inclusa la recente acquisizione di Protego, offrono potenti funzionalità CSPM e CWPP per l’intera implementazione del cloud aziendale, analizzando continuamente, rilevando eventuali errori di configurazione o problemi di sicurezza e correggendoli. In questo modo le organizzazioni possono sfruttare appieno l’agilità del cloud senza compromettere la propria sicurezza».