Banca di San Marino sceglie la piattaforma unificata di sicurezza di Juniper Networks

La banca ha l’obbligo di mantenere i più alti standard professionali, incluso il rilevamento e la risposta alle più sofisticate e recenti minacce informatiche

La Banca di San Marino ha scelto la piattaforma unificata di sicurezza di Juniper Networks – fornitore reti sicure, scalabili e automatizzate – per proteggere i suoi sistemi core e di banca online e la propria clientela.

La storica banca, che costituisce una parte significativa del sistema bancario della Repubblica del Titano, ha l’obbligo di mantenere i più alti standard professionali, incluso il rilevamento e la risposta alle più sofisticate e recenti minacce informatiche, a beneficio della propria base di clienti privati e aziendali, residenti non solo all’interno della repubblica.

Implementando la piattaforma unificata di cybersicurezza Juniper basata su SDSN (Software-Defined Secure Networks), la banca ha realizzato un sistema di protezione omogeneo esteso a tutti i suoi ambienti in cui dati e applicazioni sono protetti dalle minacce sia interne sia esterne. Inoltre, anche le attività di gestione della sicurezza sono state snellite e la gestione e applicazione delle policy sono state rese più semplici e automatizzate, permettendo al team IT di dedicare più tempo ad attività più strategiche.

News Highlight:

  • Banca di San Marino ha adottato gli SRX Series Services Gateways Juniper Networks gestiti da Junos Space Security Director with Policy Enforcer ai quali affiancherà Juniper Sky Advanced Threat Prevention (Sky ATP) per il monitoraggio in tempo reale del traffico di rete da e per la sua rete locale.
  • I dispositivi SRX Series garantiscono alla banca alte prestazioni nella sicurezza, compresa la threat intelligence avanzata integrata, su una piattaforma scalabile e resiliente.
  • La tecnologia SDSN di Juniper è una componente chiave della compliance al GDPR di Banca di San Marino, assicurando che la banca sia sempre informata dei flussi di dati e delle potenziali falle nella rete.
  • Grazie alla piattaforma SDSN la banca ha semplificato la gestione della sicurezza ed è in grado di mitigare le minacce in modo più rapido ed efficiente. Può inoltre applicare un modello di sicurezza coerente dal data center alla sede e alle filiali.
  • Le attività quotidiane di gestione della rete e della sicurezza sono semplificate e richiedono meno tempo.
  • Switch Ethernet Juniper Networks sono installati nel data center e nella sede principale.
  • Per la progettazione e l’installazione dell’intera soluzione SDSN di sicurezza, Banca di San Marino ha scelto il partner Juniper KBE Intelligence, azienda internazionale di consulenza IT specializzata in information security e con sedi in Italia, San Marino e Canada.

“I nostri clienti non vedono direttamente la qualità della nostra sicurezza IT. Per proteggere il nostro business e la nostra reputazione dobbiamo continuamente migliorare la sicurezza utilizzando le tecnologie di cybersicurezza più efficaci come valore aggiunto per i nostri clienti e per affrontare con serenità il futuro. La soluzione Juniper ci permette di garantire la massima fiducia dei clienti e ci supporta nel percorso di applicazione del GDPR.”, afferma Federico Zanotti, direttore IT, Banca di San Marino.

Secondo Samantha Madrid, vice president, security and business strategy, Juniper Networks, “Molte organizzazioni mission critical come le istituzioni finanziarie sono perfettamente consapevoli che i rischi di un eventuale attacco informatico vanno ben oltre la sola infrastruttura: una violazione informatica su larga scala può comportare la perdita di dati dei clienti che possono arrivare a costare milioni di euro. Il furto di dati dei clienti può dare origine a frodi su larga scala e al furto di account. Siamo quindi orgogliosi che Banca di San Marino abbia scelto la sua piattaforma unificata di cybersicurezza affidandoci la protezione dei dati dei suoi clienti privati e commerciali.”