Home Vertical FinanceTech Trading online, gli italiani preferiscono il copytrading

Trading online, gli italiani preferiscono il copytrading

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli italiani, popolo di risparmiatori, in caso di investimenti sono soliti puntare sul mattone. I tempi però cambiano, e con loro anche le abitudini di investimento – complici anche le grandi trasformazioni portate dalla pandemia. Un segnale importante è rappresentato, ad esempio, dal +200% di transazioni fatte registrare dagli italiani nei primi 4 mesi del 2020, sulla piattaforma di investimenti multi-asset eToro. Una cifra che, se confrontata con quella degli altri paesi europei, pone il Bel Paese sul gradino più alto del podio. Inoltre, gli italiani impiegano circa la metà del proprio portfolio (il 48%) nell’utilizzo del meccanismo del copytrading grazie al quale, attraverso un semplice clic, è possibile replicare automaticamente e in tempo reale gli investimenti di altri utenti della piattaforma. Si tratta di un tool messo a disposizione da eToro che consente anche ai principianti di poter muovere i primi passi nei mercati finanziari.

Grazie al copytrading è possibile sia replicare le decisioni degli utenti più esperti, che magari mettono in pratica strategie di investimento che reputiamo valide, sia ricorrere a investimenti basati sui CopyPortfoliosTM, portafogli che raggruppano una combinazione selezionata di titoli azionari, materie prime o ETF, secondo un tema predefinito. Un esempio? Il Dividend Growth Portfolio, un portafoglio contenente i titoli che, nel corso degli ultimi 20 anni, hanno distribuito in maniera costante dividendi agli investitori.

Per Emanuela Manor, Responsabile di eToro in Italia, “i CopyPortfolios sono uno degli strumenti di investimento di maggiore successo per due motivi: il primo è la loro semplicità di utilizzo, che permette anche agli utenti meno esperti di eToro di poter muovere i primi passi nel mondo degli investimenti; il secondo consiste nella loro organizzazione tematica, che consente di trovare la strategia o il settore di investimento che reputiamo più interessante”.

La lista di portafogli messi a disposizione da eToro è in costante espansione ed è progettata per mettere gli investitori retail nelle condizioni di fare investimenti tematici (su energie rinnovabili, droni, 5G, cannabis, cyber e tech, ecc..) in maniera semplice. Il DividendGrowth portfolio è una delle new entry del 2020 e racchiude al proprio interno 40 aziende come, ad esempio, Procter e Gamble, Diageo, IBM, Pepsico, AT&T, e L’Oreal.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Remote Working: come cambia il futuro del lavoro

    Remote Working: come cambia il futuro del lavoro

    Il lavoro da remoto rende più produttivi, ma potrebbe provocare senso di isolamento e una riduzione del tasso di innovazione
    PMI: colmare il gap tecnologico per attrarre i migliori talenti

    PMI: colmare il gap tecnologico per attrarre i migliori talenti

    I dipendenti si aspettano che una gestione ottimale del workplace ibrido, in cui presenza in ufficio e remote working coesistono
    COOKIE-POLICY-1140x500

    Evento online gratuito: guida globale ai cookie. Ascolta gli esperti del settore

    L'appuntamento è per il 21 ottobre dalle 10 alle 12
    Strategie di workplace: occorre un maggior coinvolgimento dei dipendenti

    Strategie di workplace: occorre un maggior coinvolgimento dei dipendenti

    Le aziende devono considerare ogni aspetto della strategia di workplace: cultura, tecnologia e luoghi di lavoro
    Team Faire.ai

    Nasce faire.ai, la piattaforma di credit automation che sfida i colossi del fintech

    La startup, che ha appena chiuso un round di finanziamento da 1,5 milioni di euro da Banca Progetto, sfrutta l’open banking (PSD2) come fonte e utilizzo dei dati, machine learning e AI per stimare il credit score dei consumatori e offrire finanziamenti istantanei