In occasione del CES 2020 l’azienda ha mostrato gli avanzamenti tecnologici che rivoluzioneranno guida autonoma, mobile computing, sport e intrattenimento immersivo

Intelligenza Artificiale: non solo per le grandi imprese

I partecipanti al CES 2020 hanno potuto conoscere gli avanzamenti dell’intelligenza artificiale Intel, che aprono la strada alla guida autonoma, a una nuova era di innovazione nel mobile computing, e al futuro di sport e intrattenimento immersivo, evidenziando come l’azienda stia infondendo intelligenza a cloud, rete, edge e PC.

Il CEO di Intel Bob Swan ha aperto la conferenza stampa di oggi comunicando una serie di aggiornamenti relativi a Mobileye, inclusa una dimostrazione della RoboCar a guida autonoma in movimento nel traffico in maniera naturale. La prova ha dimostrato l’approccio unico e innovativo di Mobileye per offrire mobilità più sicura per tutti con una combinazione di intelligenza artificiale, computer vision, il modello scientifico-normativo RSS e una ridondanza reale attraverso l’uso di sistemi di rilevazione sensoristica indipendenti.

Swan ha anche sottolineato la collaborazione di Intel con la Croce Rossa Americana e il suo progetto per migliorare la capacità di intervento nel corso di catastrofi, Missing Maps. Utilizzando l’accelerazione di AI integrata nei processori Intel Xeon Scalable di seconda generazione, Intel aiuta la Croce Rossa Americana e il suo progetto Missing Maps nella creazione di mappe estremamente accurate, complete di ponti e strade, per le aree remote del mondo in cui mancano queste imortanti informazioni, aiutando in questo modo i soccorritori ad intervenire in caso di calamità.

“La nostra ambizione in Intel è di aiutare i clienti a sfruttare al massimo le innovazioni tecnologiche, come l’intelligenza artificiale, il 5G e l’edge, in modo che, insieme, possiamo arricchire le vite e costruire il mondo dei prossimi decenni. Come abbiamo evidenziato oggi, il nostro obiettivo di infondere intelligenza in ogni aspetto dell’informatica può avere un impatto positivo con una portata senza precedenti”, ha dichiarato Swan.

Mobile computing guidato dall’intelligenza

Il mobile computing è un’area di particolare interesse. Difatti, Intel ha annunciato una serie di nuovi prodotti, partnership ed entusiasmanti innovazioni a livello di piattaforma che trasformeranno il modo in cui le persone si concentrano su ciò che fanno, creano contenuti e interagiscono. Ecco gli annunci effettuati da Gregory Bryant, Executive Vice President di Intel:

  • Anteprima e dimostrazione dei nuovi processori Intel Core per PC portatili, nome in codice “Tiger Lake”: Tiger Lake è progettato per dar vita all’ambiziosa visione di Intel per il mobile computing, con progressi rivoluzionari in tutte le direzioni e le esperienze che contano. Con ottimizazioni che comprendono CPU, acceleratori di AI e grafica integrata basata sulla nuova architettura grafica Intel Xe con un livello paragonabile a grafica dedicata, i processori Tiger Lake forniranno incrementi prestazionali a doppia cifra, enormi miglioramenti delle prestazioni dell’AI, un grande balzo in avanti delle prestazioni grafiche e il quadruplo della capacità di trasmissione rispetto a USB3 grazie alla nuova connettività integrata Thunderbolt 4. I primi sistemi Tiger Lake, basati sul processo produttivo Intel a 10 nm+, sono attesi nel corso di quest’anno.
  • Anteprima della prima GPU dedicata basata su Xe: Lisa Pearce, Vice President of Architecture for Graphics and Software di Intel, ha fornito dati sui progressi della nuova architettura grafica Intel Xe, che offrirà notevoli guadagni prestazionali ai processori Tiger Lake, e ha presentato in anteprima la prima GPU di Intel dedicata, basata su Xe, nome in codice “DG1.”
  • Importanti aggiornamenti relativi al programma di innovazione “Project Athena” di Intel, inclusi i primi Chromebook verificati Project Athena: I design verificati Project Athena sono stati ottimizzati, testati e verificati al fine di offrire straordinarie innovazioni in tutto il sistema e vantaggi che includono maggiore durata della batteria, reattività continua, risveglio immediato, compatibilità con le applicazioni e altro ancora. Ad oggi Intel ha verificato 25 design in base al programma Project Athena, e Bryant ha annunciato una partnership estesa con Google che ha già portato ai primi due Chromebook verificati: il Chromebook ASUS Flip (C436) e il Chromebook Samsung Galaxy. Quest’anno Intel prevede di verificare circa 50 ulteriori design fra Windows e Chrome e di fornire una specifica target per PC a doppio schermo.
  • Innovazione del fattore di forma, inclusi sistemi a doppio schermo e un rivoluzionario design pieghevole: attraverso sforzi più intensi di co-progettazione con i partner OEM, Intel aiuta ad offrire dispositivi basati su processori Intel Core che danno vita a nuova categorie di prodotti, tra cui nuovi design a doppio schermo e pieghevoli, come il modello Lenovo ThinkPad X1 Fold, che sfrutta i vantaggi del processore Intel Core con Intel Hybrid Technology (nome in codice “Lakefield”) – la cui disponibilità è prevista per metà anno – e il modello Dell Concept Duet. Bryant ha anche presentato in anteprima il più recente dispositivo prototipo di Intel, un laptop con schermo OLED pieghevole con nome in codice “Horseshoe Bend”. Basato sui processori Tiger Lake di Intel in arrivo per PC portatili, questo design ha dimensioni simili a quelle di un notebook da 12 pollici, con un touchscreen pieghevole che può essere aperto fino a diventare uno schermo da oltre 17 pollici.

Trasformazione aziendale basata sull’intelligenza

Il data center è la forza trainante che fornisce intelligenza alle aziende di tutto il mondo e i processori scalabili Intel Xeon continuano a costituire le fondamenta dei data center. Navin Shenoy, Executive Vice President di Intel, ha annunciato che i processori Intel Xeon Scalable di terza generazione, in arrivo nella prima metà del 2020, includeranno nuove estensioni di Intel DL Boost per offrire accelerazione integrata dell’addestramento dell’intelligenza artificiale, che fornirà fino al 60% di incremento delle prestazioni di training rispetto alla precedente famiglia di processori.

Shenoy ha evidenziato diversi modi in cui Intel sta infondendo intelligenza nelle piattaforme di dati in ambito cloud, rete ed edge, e come tutto questo sta trasformando lo sport e l’intrattenimento:

  • Netflix ottimizza e accelera i servizi di streaming: Netflix ha utilizzato la più recente tecnologia di compressione video, AV1, per migliorare i servizi streaming e per portare contenuti in tutto il mondo con efficienza di compressione fino al 60% superiore rispetto alla precedente tecnologia (AVC). L’impegno congiunto di Intel e Netflix continua con lo sviluppo di una codifica open-source ad altre prestazioni (SVT-AV1) ottimzzata sui processori Intel Xeon Scalable di seconda generazione, che offrono guadagni significativi in qualità e performance rendendola un’opzione praticabile per l’implementazione commerciale.
  • Esperienze migliorate per atleti e spettatori dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 con 3D Athlete Tracking: 3D Athlete Tracking (3DAT) è una soluzione di visione artificiale unica nel suo genere che impiega l’intelligenza artificiale per migliorare l’esperienza visiva con dati e immagini quasi in tempo reale. 3DAT utilizza telecamere estremamente mobili per catturare la forma e il movimento degli atleti, applicando quindi algoritmi ottimizzati con Intel DL Boost e potenziati dai processori Intel Xeon Scalable per analizzare la biomeccanica dei movimenti degli atleti. Shenoy ha annunciato che questa tecnologia migliorerà i replay dei 100 metri e di altre gare di velocità dei Giochi olimpici di Tokyo 2020.
  • Streaming video volumetrico, su larga scala: Intel e il mondo dello sport stanno trasformando l’esperienza di visione degli eventi sportivi grazie al video volumetrico, un importante progresso sulla strada che porta all’abattimento dei limiti nell‘esperienza di visione dello sport. Intel True View riproduce sinteticamente in cloud l’intero volume del campo da gioco degli stadi, per offrire infinite angolazioni che consentano ai tifosi di scegliere qualsiasi punto di vista e la prospettiva di ciascun giocatore, guardando in streaming sui loro dispositivi. Intel e la NFL hanno mostrato la potenza del video volumetrico in streaming con un match della Week 15, Cleveland Browns vs Arizona Cardinals. I dati prodotti nel primo quarto di una sola partita NFL superano i 3 TB al minuto, un incremento esponenziale che richiede un’enorme potenza di calcolo.