Ai partecipanti verrà fornita un’identità digitale riportante il loro intero percorso formativo

Il World Marketing Summit sceglie la blockchain made in Italy
Tempo di lettura: 2 minuti

Il 6 e 7 novembre prossimi si svolgerà la nuova edizione del World Marketing Summit (ewms). La manifestazione, creata da Philip Kotler nel 2010, sbarcherà per la prima volta sul web e sarà la conferenza on line più autorevole dell’anno, con partecipanti collegati da 101 paesi e uno straordinario panel di 80 relatori di livello internazionale.

“Sarà il primo evento on line al mondo su che si avvarrà della tecnologia blockchain di ultima generazione per la certificazione dei partecipanti – spiega Enrico Foglia, direttore della Kotler Impact Italia. Con l’avvento del distanziamento sociale la fruizione di contenuti on line ha avuto un aumento vertiginoso e di pari passo è cresciuta l’offerta formativa, erogata alcune volte da entità on line il cui metodo didattico non è verificabile. Le aziende secondo noi si troveranno ben presto nella difficile situazione in cui sarà difficile verificare sulla carta il percorso formativo di un candidato. Per questo motivo la Kotler Impact ha deciso, prima al mondo, di creare per ciascun partecipante al ewms un’identità digitale basata su blockchain sulla quale verrà riportato tutto il suo percorso formativo, che potrà essere arricchito da altri corsi di formazione ed eventi erogati dalla Kotler Impact”.

“Il vantaggio di questa tecnologia è immediato – continua Marco Vitale, CEO di Food chain, la start up italiana leader nell’ambito progetti di integrazione in blockchain multidisciplinare che è stata scelta dalla Kotler Impact come partner tecnologico. Per sua natura una identità blockchain è verificabile da chiunque e una volta creata non è modificabile. Questo consentirà ai partecipanti di poter dimostrare al mercato il proprio percorso di alta formazione e le skill acquisite.”

Gli argomenti del World Marketing Summit 2020 verteranno sulla gestione delle crisi e sul cambiamento. Philip Kotler, considerato universalmente il padre del marketing moderno, terrà una “opening lecture” assieme ai più autorevoli opinion maker di ogni continente, per definire il ruolo del marketing in un anno di emergenza globale che resterà nella memoria delle generazioni future come crocevia della storia.