Alfonso Di Palma, Giuseppe Michele Rinaldi e Bruno Messina vincono la competizione online per avvicinare gli studenti al mondo della finanza

Investment Challenge 2020, podio tutto tricolore
Tempo di lettura: 4 minuti

Investment Challenge, la competizione online ideata da Banca Generali e Reply in collaborazione con MIP Politecnico di Milano per avvicinare gli studenti al mondo della finanza e alla gestione del risk management, si è conclusa ufficialmente con la nomina dei vincitori.

Già da record i numeri della sfida “finanziaria”, che ha visto oltre 8.500 gli iscritti da tutta Europa confrontarsi virtualmente sui mercati finanziari applicando strategie di hedging e risk management con l’obiettivo di tutelare la dotazione iniziale 1 milione di Euro (virtuali) e massimizzare i profitti.

A rappresentare l’arena di gioco nel corso dei due round è stata la piattaforma BG Saxo Trader GO, sulla quale i partecipanti hanno raggiunto 207mila ore di gioco (pari a 23.6 anni) generando utili (virtuali) per 220 milioni di euro a fronte di un volume complessivo di oltre 170.000 operazioni di trading effettuate.

Prima di entrare nel “vivo” della competizione i partecipanti hanno potuto approfondire i principali temi e strumenti finanziari attraverso i contenuti e-learning esclusivi realizzati ad-hoc da Reply, Banca Generali e MIP – Politecnico di Milano: più di 220 voci di glossario finanziario, più di 8 ore complessive di video prodotti in formato pillola e live-streaming e oltre 300 contenuti social.

Al termine del round finale, che ha registrato nel complesso 472 ore di trading (più di 6 ore su 7.5 di gioco per partecipante) e oltre 3.400 operazioni, ogni partecipante ha prodotto un report a supporto e chiarimento della strategia adottata. Ciò ha permesso alla giuria della competizione – composta dall’Amministratore Delegato di Banca Generali, Gian Maria Mossa, dall’Executive Partner di Reply, Roberto Tognoni, dal Senior Professor of Finance del MIP, Marco Giorgino e dal CEO di BG Saxo, Gian Paolo Bazzani – di valutare le performance dei 100 finalisti in gara alla luce di precise scelte strategiche e di nominare un podio di tre giovanissimi trader under 23.

Si tratta di:

  • Alfonso Di Palma, nato a Napoli nel 1998, iscritto al terzo anno della facoltà di Economia e Commercio Federico Secondo di Napoli, classificato al primo posto con un profitto di 212.080 euro.
  • Giuseppe Michele Rinaldi, anch’esso del 1998, pugliese di Manfredonia ma trasferitosi a Trento dove frequenta il terzo anno del corso di Laurea in Gestione Aziendale, Università degli Studi di Trento, al secondo posto con guadagni pari a 151.024 euro.
  • Bruno Messina, classe 1997, originario di Trapani ma residente a Milano per la laurea magistrale in Big Data and Business Analytics. MSc in Marketing Management, dell’Università Bocconi, classificatosi al terzo posto con profitti per 125.733 euro.

Tra le abilità distintive che hanno premiato i vincitori: la capacità di lettura dei contesti di mercato nel medio/lungo termine, la sensibilità ai movimenti di breve periodo innescati dalle più recenti evoluzioni sullo scenario politico e macroeconomico, la capacità di gestire i portafogli in modo proattivo rispetto agli eventi dei mercati e la completa padronanza degli strumenti finanziari a disposizione. A completare il quadro dei fattori che hanno determinato la premiazione, un’ottima capacità di sintesi e di rappresentazione delle strategie ipotizzate e intraprese.

“Siamo estremamente soddisfatti del grande successo della sfida, sia per i numeri che abbiamo raggiunto in questa prima edizione, sia per la qualità delle strategie adottate dai partecipanti. Crediamo molto nel principio “a good finance for a good society” e in tal senso – spiega Roberto Tognoni, Executive Partner di Reply – siamo convinti che la finanza “buona”, se ben utilizzata, possa davvero supportare la società, specialmente in un momento di ripartenza. Siamo contenti che questo contesto ci abbia permesso di trasmettere questo leitmotiv anche agli studenti”.

“Siamo entusiasti dei risultati di questa prima edizione della Investment Challenge che vanno oltre le nostre più rosee aspettative. Il nostro obiettivo era quello di avvicinare gli studenti al concetto di rischio sui mercati, aiutandoli a familiarizzare con i principali strumenti finanziari e declinarli con una logica protettiva su un patrimonio private – commenta Gian Maria Mossa, AD di Banca Generali. Voglio quindi complimentarmi con Alfonso, Giuseppe Michele e Bruno che sono riusciti a eccellere tra gli oltre 8mila iscritti declinando al meglio il concetto di protezione in un contesto eccezionale dei mercati, caratterizzato dalla forte volatilità a cui abbiamo assistito negli ultimi due mesi per via della crisi da Covid-19”.

“La challenge è stata una esperienza di successo. La necessità di avere soluzioni per apprendere che abbiano sia una connotazione teorica che occasioni applicative di simulazione della conoscenza rende esperienze come questa molto utili per gli studenti – dichiara Marco Giorgino, Senior Professor of Finance del MIP Politecnico di Milano. La gestione degli investimenti finanziari e dei rischi di portafoglio, peraltro, sono un tema particolarmente adatto per applicazioni di questo tipo. L’esito che ne deriva è di grandissima rilevanza per quanto riguarda l’accrescimento della cultura finanziaria e del rischio nelle giovani generazioni. E siamo grati a Banca Generali e a Reply per aver potuto sviluppare insieme questa opportunità”.

La sfida Investment Challenge è parte del programma di competizioni Reply Challenges 2020 organizzate da Reply per giovani talenti e appassionati di tecnologia con l’obiettivo di promuovere la cultura del coding e stimolare l’innovazione digitale nel campo della creatività, della cybersecurity e, per la prima volta, della finanza.

Il materiale di sensibilizzazione alla cultura finanziaria, risk management e gestione del risparmio sviluppato da Banca Generali, Reply e MIP a disposizione dei partecipanti in fase di formazione pre-competizione sarà presto reso disponibile gratuitamente, sotto forma di Mooc, sul sito del MIP Politecnico di Milano. Maggiori informazioni al primo percorso di introduzione alla gestione del rischio. Il video a questo link.