Promossa da Marco Bizzarri, CEO di Gucci, vuole supportare le aziende a livello globale nella transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio

Consumo sostenibile: tema importante per il 90% dei consumatori

SAP raccoglie la CEO Carbon Neutral Challenge, sfida promossa dal presidente e CEO di Gucci Marco Bizzarri che si impegna a supportare le aziende a livello globale nella transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

“SAP non è solo un’azienda leader a livello mondiale nel campo dell’innovazione e della tecnologia, ma lo è anche nella sostenibilità, ha affermato Jennifer Morgan, Co-CEO e Member of the Executive Board, SAP. L’iniziativa CEO Carbon Neutral Challenge di Marco Bizzarri è complementare al nostro impegno di aiutare le aziende a utilizzare tecnologie innovative per raggiungere i loro obiettivi più ambiziosi a difesa del clima agendo responsabilmente e facendo la differenza.”

La CEO Carbon Neutral Challenge evidenzia la necessità per le aziende di agire e attuare una strategia climatica a 360° per ottenere risultati positivi in tempi brevi. L’aspetto fondamentale della sfida vede le imprese assumersi la piena responsabilità e consapevolezza delle proprie emissioni totali di gas serra (GHG), di adottare soluzioni climatiche a difesa dell’ambiente, in modo da mitigare le emissioni e guidare un reale cambiamento positivo.

“Come aziende, dobbiamo tutti assumerci la responsabilità delle emissioni totali di gas serra che le nostre attività generano e, allo stesso tempo, investire in soluzioni naturali per proteggere le foreste e la biodiversità, contribuendo nel contempo a mitigare il cambiamento climatico, ha dichiarato Marco Bizzarri. Mi congratulo per l’impegno di SAP nell’aderire alla CEO Carbon Neutral Challenge. La leadership che stanno dimostrando contribuirà a creare un futuro in cui la società potrà prosperare, le aziende avere successo, e la natura sarà ripristinata e protetta.”

In linea con i criteri fissati dalla CEO Carbon Neutral Challenge, SAP aveva già stabilito un approccio per aiutare i clienti a passare ad un’economia a basse emissioni di carbonio e realizzare i propri obiettivi climatici, tra cui:

  • Creare maggiore efficienza, trasparenza e responsabilità sul carbonio e le emissioni su tutta la supply chain
  • Creare nuovi processi e modelli di business più innovativi
  • Aiutare le aziende a impegnarsi con il mercato, le istituzioni e i propri consumatori.

SAP sta aiutando le aziende a tener traccia delle emissioni di carbonio a monte della loro supply chain fino a valle della logistica, includendo le fasi di procurement, le operation e la produzione. Per facilitare l’adozione di nuovi modelli di business sostenibili, SAP ha un team di professionisti esperti di servizi e soluzioni per l’innovazione che aiuta le organizzazioni clienti ad evolvere e trasformare il proprio business utilizzando tecnologie intelligenti come Internet of Things (IoT), machine learning, intelligenza artificiale, blockchain e data analytic avanzati.

SAP vuole essere un modello anche per le sue azioni a sostegno del clima. Nel 2009, SAP ha deciso di ridurre le emissioni di gas serra tornando, entro il 2020, ai livelli del 2000. Ha raggiunto questo obiettivo con oltre due anni di anticipo, nonostante abbia aumentato di quattro volte il numero dei dipendenti. Nel 2017, SAP ha annunciato il proprio impegno per portare a zero le emissioni delle sue operation entro il 2025. Questo obiettivo comprendeva tutte le emissioni dirette nonché un sottoinsieme selezionato di emissioni indirette provenienti da processi di supply chain e servizi.

SAP è diventata membro della Science Based Targets Initiative nel 2017 ed è stata la prima azienda in Germania con un approccio scientifico di riduzione del carbonio per il 2050. SAP è stata anche una delle prime aziende nel 2019 a impegnarsi per una riduzione di 1,5°C. Questo corrisponde a un abbassamento dell’85% del livello di emissioni del 2016 dell’azienda entro il 2050, compreso il consumo di energia dei prodotti SAP in uso dai clienti.

Quando le emissioni non possono essere evitate o ridotte, SAP bilancia investendo in compensazioni di CO2 e in cambio riceve crediti di CO2 dai progetti sponsorizzati. L’attenzione si concentra su progetti di elevata qualità, come i fondi per i mezzi di sussistenza, che combinano il rimboschimento con il miglioramento del sostentamento delle comunità rurali. Questo soddisfa il Gold Standard del World Wide Fund for Nature (WWF).

L’annual report integrato di SAP contiene un’analisi dettagliata delle sue emissioni e degli impatti ed è considerato uno dei più avanzati nel settore tecnologico. La società è firmataria del Global Compact delle Nazioni Unite e membro di associazioni, tra cui CDP, Value Balancing Alliance e Ellen MacArthur Foundation. Inoltre, SAP è la principale società di software nei Dow Jones Sustainability Indices.

SAP si unisce a Gucci, The RealReal e Lavazza Group alla CEO Carbon Neutral Challenge promossa dal CEO di Gucci, Marco Bizzarri. Gucci fa parte di Kering, che ha ugualmente annunciato la totale neutralità dal carbonio.