Una partnership con T-Mobile e un aggiornamento dei dispositivi Windows 10 più economici per massimizzare le prestazioni dei PC per le scuole

Tutte le novità di Microsoft Education al BETT

BETT, in programma a Londra dal 22 al 26 gennaio, è uno dei principali eventi dedicati alla tecnologia nel mondo Education. Anche quest’anno, BETT vedrà la partecipazione di Microsoft che, con il suo programma Microsoft Education e avendo raggiunto il traguardo di 100 milioni di persone che utilizzano dispositivi Windows 10 per l’istruzione in tutto il mondo, annuncia importanti novità in questo settore.

In particolare l’azienda presenta:

    • Aggiornamento di 14 dei dispositivi Windows 10 più economici, con un miglioramento del 46% delle prestazioni di sistema nei dispositivi con il nuovo processore Intel Gemini Lake, nuovi indicatori luminosi sui PC per consentire agli insegnanti di verificare velocemente lo status dei device con un semplice colpo d’occhio sulla classe e, su alcuni dispositivi, un alloggiamento della penna con ricarica della batteria integrata.
    • Una nuova partnership con T-Mobile per lanciare un progetto pilota il mese prossimo negli USA che offre ad alcuni distretti scolastici statunitensi situati in aree rurali e isolate la possibilità di testare i più recenti PC connessi con le schede SIM fornite da T-Mobile e copertura 4G LTE gratuita.
  • I dati della ricerca Staff of 2030 che analizza l’evoluzione delle modalità di insegnamento e apprendimento e identifica le competenze e i valori di cui avrà bisogno la Generazione Z, ovvero la prossima generazione di educatori e insegnanti.
  • Strumenti avanzati per l’insegnamento tra cui:
    • Presentazioni PowerPoint Live per training online in oltre 60 lingue
    • Microsoft Stream e Flipgrid Camera per realizzare training in formato video per i colleghi o materiali didattici per gli studenti, disponibili su web o da mobile in 8 lingue (italiano incluso)
    • Il nuovo Microsoft Edge – sicuro, accessibile e compatibile con i siti web più utilizzati dai docenti – e OneNote Live Captions per aiutare i ragazzi a mantenere alta la concentrazione e agevolare la comprensione e l’apprendimento dei contenuti oggetto di studio
    • Un rinnovato Microsoft Educator Center con centinaia di risorse per rimanere sempre aggiornati

Tutti i dettagli sul Microsoft Education blog.