In generale, il nostro paese è nono al mondo più colpito dagli attacchi malware in generale, il cui numero a settembre ha sperimentato un picco

RevengeHotels: si intensifica la campagna contro il settore hospitality

Trend Micro Research presenta i dati relativi alle minacce cyber del mese di settembre, che dimostrano che l’Italia è il quarto Paese al mondo più colpito dagli attacchi macro malware.

In generale, sono stati 1.812 gli attacchi macro malware rivolti all’Italia e bloccati da Trend Micro, numero che fa segnare una crescita del 4% rispetto al mese di agosto. Il Paese è preceduto solo da Giappone, Cina e Stati Uniti. In totale, il numero di malware che ha colpito l’Italia a settembre è di 1.789.550, dato che inserisce il Paese al nono posto della classifica mondiale delle nazioni più colpite.

Questi numeri sono stati rilevati dalla Smart Protection Network, la rete intelligente e globale di Trend Micro che individua e analizza le minacce e aggiorna costantemente il database online relativo agli incidenti cyber, per bloccare gli attacchi in tempo reale grazie alla migliore intelligence disponibile sul mercato. La Smart Protection Network è costituita da oltre 250 milioni di sensori e blocca una media di 65 miliardi di minacce all’anno.

A settembre la Smart Protection Network ha gestito 233 miliardi di query e fermato 4,9 miliardi di minacce, di cui l’83,7% arrivava via e-mail.

Ulteriori informazioni sulla Trend Micro Smart Protection Network sono disponibili a questo link.