La soluzione cloud-native include la tecnologia di biometria vocale leader di mercato di Nuance che autentica oltre un miliardo di clienti all’anno nei canali vocali e digitali

Nuance Gatekeeper

Nuance Communications ha annunciato Nuance Gatekeeper, soluzione di biometria per l’autenticazione dei clienti e il rilevamento delle frodi. Disponibile come servizio cloud completamente scalabile, la soluzione permette alle aziende di validare l’identità dei clienti e rilevare potenziali truffatori sui canali vocali e testuali utilizzando i tratti e le caratteristiche proprie di ciascun individuo.

A fronte del continuo aumento delle violazioni dei dati in e di username e password sempre più compromessi, per i truffatori è facile ottenere l’accesso praticamente a tutti i dati personali degli utenti, rendendo di fatto obsoleti i tradizionali metodi di sicurezza basati sulla conoscenza. Secondo una recente indagine condotta da Nuance una persona su quattro è stata vittima di frode negli ultimi dodici mesi, con una perdita media di 2.000 dollari a persona a causa di password inefficienti.

Opus Research ha nominato Nuance “market leader incontrastato” per la sua tecnologia di biometria leader di settore e, grazie a Nuance Gatekeeper, le imprese di qualsiasi dimensione possono beneficiare di tutti i vantaggi della biometria per verificare le identità dei clienti con la massima sicurezza e immediatezza, indipendentemente dal canale utilizzato. La soluzione Gatekeeper, più avanzata di qualsiasi versione precedente di Nuance Security Suite™, permette alle aziende di sfruttare un approccio alla sicurezza più solido e un comodo strumento di autenticazione per i clienti, abilitando un modello di implementazione compatibile con gli sviluppi tecnologici futuri. Tra le principali novità, si annoverano:

  • Una piattaforma cloud-native che consente di velocizzare le implementazioni sul cloud e i modelli di delivery on-premise
  • Nuance Lightning Engine™, il motore di biometria vocale basato su intelligenza artificiale più veloce del settore, che richiede appena una frazione di secondo di audio per autenticare i clienti e personalizzare la loro esperienza
  • Nuance ConversationPrint™, che utilizza nuove tecniche di intelligenza artificiale per sviluppare un modello personalizzato delle modalità di digitazione o del parlato. Il sistema è in grado di rilevare le eventuali frodi quando la struttura, la grammatica e il lessico delle frasi utilizzate non corrispondono all’effettivo modello dei clienti
  • Biometria comportamentale, che crea modelli basati sugli schermi comportamentali univoci di ciascun individuo, tra cui la modalità di utilizzo di una tastiera, lo spostamento del mouse o il tocco delle app su un touchscreen. Se il modello comportamentale non corrisponde a un individuo registrato, ad esempio nel caso in cui un truffatore tenti di dirottare una sessione chat, Gatekeeper può segnalare le attività sospette e inoltrarle a uno specialista di frodi
  • Integrazione flessibile sul cloud e all’interno delle infrastrutture di contact center esistenti

Gatekeeper sfrutta la moderna architettura cloud-native per incrementare sicurezza e affidabilità, offrendo alle aziende una soluzione scalabile in modo dinamico e in continuo miglioramento che riduce al minimo il time-to-value e consente di restare sempre un passo avanti rispetto ai truffatori. Nuance ha appena annunciato l’espansione della sua piattaforma Intelligent Engagement, aggiungendo nuovi componenti strutturali colloquiali, comprensivi di servizi di sicurezza e biometria per l’autenticazione e il rilevamento delle frodi.

La tecnologia Nuance è attualmente implementata da oltre la metà dei principali istituti finanziari e in 8 società di telecomunicazioni su 10 a livello globale. Oltre 400 milioni di clienti effettuano con successo più di otto miliardi di autenticazioni ogni anno utilizzando la biometria di Nuance e contestualmente le aziende che hanno implementato la tecnologia Nuance hanno risparmiato più di due miliardi di dollari di costi riconducibili a frodi.