La nuova soluzione cloud di Salesforce, integrata nella piattaforma CRM, permette di ridurre le emissioni di CO2

Sustainability Cloud: la soluzione per aziende sostenibili

Salesforce presenta Sustainability Cloud, la soluzione che aiuta le aziende ad essere più sostenibili.

Oggi più che mai, le aziende e i loro stakeholder riconoscono l’urgenza dei problemi legati al cambiamento climatico: nel 2018 gli investimenti a livello globale a favore della sostenibilità hanno raggiunto i 30mila miliardi di dollari, con un aumento del 34% in soli due anni. Quest’anno, i CEO delle grandi aziende hanno indicato i cambiamenti climatici come il principale rischio per la crescita delle proprie organizzazioni.

Salesforce Sustainability Cloud

Salesforce si impegna a promuovere un futuro sostenibile e supporta gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite che guidano e aiutano l’azienda a inquadrare la propria strategia globale e a sviluppare nuove tecnologie. Sin dalla sua fondazione, Salesforce promuove una cultura aziendale basata sull’innovazione quale leva fondamentale in grado di promuovere un impatto sociale positivo per salvaguardare gli interessi di tutti i suoi stakeholder, incluso l’ambiente. L’obiettivo finale di Salesforce è che tutti i propri clienti possano utilizzare a pieno le potenzialità della piattaforma Customer 360 per scelte più sostenibili.

Salesforce Sustainability Cloud consente alle aziende di tracciare, analizzare e comunicare rapidamente dati ambientali misurabili aiutandole a ridurre le emissioni di anidride carbonica, facilitando la messa in atto di scelte sostenibili e il ricorso a energie 100% rinnovabili. I dati sulle emissioni di CO2 vengono facilmente visualizzati in Salesforce Einstein Analytics, che permette di creare report e dashboard dinamiche – sia ai fini di audit che di engagement – con approfondimenti che possono aiutare le aziende a mettere in atto progetti a favore del clima su larga scala oltre che a comprendere appieno l’impatto ambientale delle proprie attività.

“In Salesforce, crediamo da sempre che il cambiamento deve essere guidato dalle aziende e dal mondo del business. Rispondere velocemente alle questione climatica su larga scala è il primo passo fondamentale per arrivare a una svolta già entro il 2020, ha dichiarato Suzanne DiBianca, Chief Impact Officer and EVP of corporate relations di Salesforce. Per questo, le aziende di tutto il mondo devono fare rete per mettere un freno alle emissioni che provocano i cambiamenti climatici.”

“Abbiamo creato Salesforce Sustainability Cloud per aiutare i nostri clienti ad accedere facilmente a tutti quei dati utili per promuovere iniziative a favore della sostenibilità, ha affermato Patrick Flynn, Sustainability Vice President di Salesforce. Il cambiamento climatico è la sfida più grande, più importante e più complessa che l’uomo abbia mai affrontato e ognuno di noi ha un ruolo da svolgere in base alle nostre risorse per offrire un pianeta più sano per le generazioni future.”

“Siamo un’azienda forest-friendly per definizione, il cui core business è aiutare oltre 535.000 clienti a risparmiare milioni di alberi ogni anno per ridurre consumo di carta, ha spiegato Dan Springer, CEO di DocuSign. La nostra attenzione alla sostenibilità è il motivo per cui siamo entusiasti del lancio di Sustainability Cloud da parte di Salesforce: la soluzione ha un grande potenziale perché aiuta le aziende ad affrontare i cambiamenti climatici in modo più efficace fornendo una soluzione semplice per tracciare, valutare e infine ridurre il loro impatto sull’ambiente.”

“Abbiamo a cuore l’ambiente e siamo consapevoli della nostra impronta ecologica, ed è per questo che ci sforziamo ogni giorno per ridurla, ha raccontato Isabelle Leung-Tack, Vice President of Global Communications di Criteo. L’opportunità di lavorare con Salesforce è stata eccezionale. Sustainability Cloud ci consente di tracciare in maniera completa la nostra impronta ecologica, analizzare i dati e iniziare ad apportare cambiamenti là dove è necessario. Avendo accesso a dati tracciabili e misurabili, saremo in grado di ridurre il nostro impatto ambientale identificando i potenziali rischi e intervenendo il prima possibile per risolverli.”

Salesforce intensifica il proprio impegno per la sostenibilità

In qualità di headline sponsor della Climate Week di New York, Salesforce si unirà ai governi, alle ONG, alle imprese e ai cittadini di tutto il mondo per mettere in evidenza le principali innovazioni per la lotta al cambiamento climatico che possono cambiare le regole del gioco e catalizzare la collaborazione tra imprese di tutto il mondo.

  • Insieme a diverse altre imprese, paesi e leader dell’ONU, si è impegnata a fissare l’obiettivo di ridurre il riscaldamento globale a 1,5° C per un futuro a impatto zero, rispondendo a ciò che gli ultimi dati scientifici sul clima indicano come una necessità per limitare il più possibile l’impatto del cambiamento climatico.
  • Parteciperà al primo vertice ONU sul clima per i giovani sabato 21 settembre per sostenere i giovani leader che guidano l’azione a sostegno del clima a pochi giorni dal vertice sul clima delle Nazioni Unite dall’Assemblea Generale a New York
  • Al fine di promuovere l’alfabetizzazione digitale STEM, ha donato 250.000 dollari a EcoRise, un’organizzazione no profit per l’eco-alfabetizzazione che si propone di promuovere l’educazione ambientale STEM. Durante la settimana del clima, un gruppo di insegnanti delle scuole pubbliche di New York parteciperà al programma Sustainable Intelligence Program di EcoRise per una panoramica degli obiettivi di sviluppo sostenibile con particolare attenzione all’azione per il clima.

L’impegno concreto di un futuro sostenibile per tutti

Salesforce continua a svolgere un ruolo significativo per la creazione di un futuro sostenibile e a basso impatto ambientale anche mantenendo costantemente gli impegni previsti dalla Step Up Declaration. Salesforce offre infatti ai propri clienti un cloud a emissioni zero e, con l’impegno di utilizzare il 100% di energie rinnovabili entro il 2022, promuove e adotta politiche locali che mettano le aree in cui l’azienda opera in tutto il mondo sulla strada giusta per il raggiungimento di un’economia pienamente sostenibile.