L’ultimo mese rilevato, giugno 2019, evidenzia un trend positivo del +2% per il mercato italiano della Tecnologia di Consumo, risultato che fa ben sperare per il proseguo dell’anno

Mercato italiano della Tecnologia di Consumo

Primo semestre piatto per il mercato italiano della Tecnologia di Consumo, che registra un -0,1% nella prima metà del 2019, con un fatturato complessivo di 6,4 miliardi di euro*.

Dopo un primo trimestre in decrescita del -0,6%, i primi sei mesi del 2019 fanno registrare un dato in miglioramento e in linea con il 2018 (-0,1%).

Secondo le rilevazioni GfK realizzate con metodologia Retail Panel, le vendite nei punti vendita tradizionali decrescono del -2,1% rispetto al primo semestre del 2018, mentre continua a crescere il canale online (+12,7%), che arriva a rappresentare il 15,7% delle vendite a valore, nonostante la bassa stagionalità del periodo.

Il dato più significativo è la performance negativa del comparto Telecom (-2,6%), che dopo un lungo periodo positivo fa registrare una battuta d’arresto, pur continuando a essere il più importante per fatturato. Il 38,2% del valore complessivo del mercato italiano dei Technical Consumer Goods è infatti ancora generato dalle vendite di prodotti relativi alla telefonia.

Molto positiva la performance del Piccolo Elettrodomestico (+8,1%) – grazie soprattutto al contributo del comparto Home Care – ed in crescita anche il Grande Elettrodomestico (+2,1%). Nel primo semestre del 2019, Piccolo e Grande Elettrodomestico arrivano a rappresentare rispettivamente il 9,5% e il 14,3% del totale mercato.

Cresce anche il settore IT/Apparecchiature per l’ufficio (+0,4%), che si conferma il secondo per importanza, con il 19,6% del totale valore del mercato.

Ottima la performance del comparto Home Comfort (trattamento aria, condizionamento, riscaldamento), che registra un +61,4% nei primi mesi del 2019. Molto influenzato dalle condizioni meteo, questo settore cresce soprattutto per effetto dell’attività di “destagionalizzazione” dei prodotti e di un mese di giugno molto caldo, che ha visto quasi triplicare i fatturati rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

L’Elettronica di Consumo (Audio/Video) registra una flessione del -4,9% rispetto allo stesso periodo del 2018, così come il comparto della Fotografia (-11,5%).

Il canale più importante per fatturato sviluppato, gli Electrical Retailer (Grandi e Piccole superfici specializzate in Elettronica di Consumo), crescono del +3,5% nel primo semestre 2019 mentre risultano in flessione i Mass Merchandiser (-0,9%) e i canali specialistici (-7,7%), penalizzati dalla performance dei Telecom Specialist.

L’ultimo mese rilevato, giugno 2019, evidenzia un trend positivo del +2% per il mercato italiano della Tecnologia di Consumo, risultato che fa ben sperare per il proseguo dell’anno