La direzione del personale si trova a dover gestire una serie di nuove funzionalità offerte dalle nuove tecnologie

La Digital transformation cambia il ruolo della Direzione HR

A cura di Marco Bossi, Managing Director di Talentia Software

Le direzioni del Personale stanno cambiando soprattutto nelle imprese più innovative. Oggi infatti, il direttore HR non ricopre più solo il ruolo di partner nella propria organizzazione, ma deve essere sempre più vicino al business, per capire i processi e fornire le informazioni indispensabili per vincere le nuove sfide sul mercato.

È altresì evidente quanto le strutture organizzative si stiano appiattendo e gli stessi manager ricoprono un ruolo sempre diverso, arrivando ad avere il compito di supportare strategie e vision dell’azienda stessa, assicurando la massima fiducia alle persone ed erogando attenti processi di valutazione dei collaboratori. Si parla quindi di nuove modalità, che impongono processi di valutazione adeguati e che possano supportare i manager che dispongono di una struttura sempre più distribuita, dove è indispensabile saper seguire e gestire la Digital Transformation per esserne sempre più attori protagonisti.

“Il potere della direzione del personale cresce ulteriormente e deve poter amministrare tutte le funzionalità offerte dagli strumenti più moderni – sottolinea Marco Bossi, Managing Director di Talentia Software. Talentia offre nuove tecnologie grazie all’importante Innovation Center di Bari, dove il nostro è sempre più un eco-sistema che sviluppando soluzioni che raccolgono le informazioni utilizzando le app di Google, di Amazon e di Microsoft Azure. Siamo in grado di integrare tutto quanto riguarda il processo di analisi semantica con il machine learning, analizzando i dati che provengono dai processi di selezione e di formazione, perché in queste imprese è importante che i manager riescano a capire il percorso di crescita delle persone, che rappresentano un valore importante per l’azienda.”

Per continuare a raccogliere validi spunti dal mercato, Talentia Software ha aderito come Partner dell’Osservatorio HR Innovation Practice per l’anno 2019, l’iniziativa promossa dalla School of Management del Politecnico di Milano. L’Osservatorio HR Innovation Practice nasce nel 2010 per rispondere al profondo processo di trasformazione delle competenze e del ruolo della Direzione HR per effetto della diffusione di nuove tecnologie ICT e modelli organizzativi. Nell’ambito della ricerca 2019, l’Osservatorio identificherà gli obiettivi e le sfide della Direzione HR per l’anno in corso, così come potrà contribuire ad arricchire il ruolo dei processi HR, in particolare dei processi di Talent Management, nello sviluppo di una People Strategy che sia di supporto al business e consentirà infine di monitorare gli impatti della trasformazione digitale in termini di competenze e professionalità richieste dalle organizzazioni per comprendere come sarà il futuro del lavoro.

“La Ricerca dell’Osservatorio si basa su un’analisi empirica che, attraverso survey e casi di studio – prosegue Bossicoinvolge oltre 100 attori tra Direttori HR, Responsabili Formazione e Comunicazione Interna, Responsabili ricerca e selezione del personale. Siamo certi che da questa attività potremo ottenere contributi interessanti per anticipare i trend di innovazione richiesti dalle risorse umane delle aziende italiane.”

Talentia prosegue anche con l’organizzazione di webinar su base mensile che forniscono dettagli su come Talentia HCM può supportare il processo di Performance Management, predisponendo un ambiente in cui modellare e gestire le varie fasi, raccogliere e analizzare dati, far interagire e far comunicare i protagonisti del processo. In Aprile, Talentia ha organizzato un webinar su come valorizzare le persone in azienda con il Performance Management Journey, offrendo nuove modalità, interazioni e workflow per ridefinire e collocare le persone nei nuovi contesti organizzativi.

“Nel corso del webinar – conclude Bossi di Talentia – abbiamo ipotizzato un percorso di un anno di una persona in un’organizzazione strutturata per raccontare un viaggio realistico attraverso le fasi ed esperienze in cui il Performance Management si può concretizzare. L’avvento di nuovi modelli, risorse e tecnologie ha cambiato sensibilmente il processo di sviluppo delle performance e noi offriamo tool per valutare e ripensare i principali step del Performance Management (obiettivi, valutazione, feedback, training e sviluppo), individuando le aree di possibile evoluzione, aree in cui un’innovazione di processo e di strumenti può apportare nuovo valore e benefici all’intera impresa.”