Le candidature andranno inviate entro le ore 12 del 22 maggio, per partecipare ai momenti di presentazione e networking organizzati a Fieramilanocity dal 22 al 24 ottobre con un’area espositiva dedicata

5 startup valdostane a Smau Milano: aperta la call

Cinque startup valdostane potranno partecipare a SMAU Milano 2019, in programma dal 22 al 24 ottobre. La partecipazione è organizzata dalla Chambre valdôtaine – in collaborazione con l’Assessorato finanze, attività produttive, artigianato e politiche del lavoro della Regione Valle d’Aosta – attraverso lo Sportello SPIN2, in gestione associata con Unioncamere Piemonte. Le startup potranno così incontrare le oltre 30.000 imprese che visitano l’evento, facendo leva sull’Open Innovation come dinamica vincente di incontro tra startup e imprese.

Tra le candidature pervenute entro il 22 maggio saranno selezionate 5 imprese innovative valdostane, con priorità alle startup che abbiano sede legale e/o operativa in Valle d’Aosta e iscritte al Registro delle Imprese/Rea tenuto dalla Chambre valdôtaine. Maggiori informazioni sui requisiti richiesti e sui servizi offerti alle startup partecipanti sono disponibili a questo link.

“Oggi le startup sono realtà a servizio delle imprese esistenti in grado di completane l’organizzazione, fornendo quegli elementi di innovazione che è sempre più difficile sviluppare internamente. Il compito di Smau è proprio quello di avvicinare il mondo delle startup alle imprese per fare in modo che dal primo contatto tra queste due realtà nascano nuove opportunità e nuove collaborazioni. Siamo quindi felici di poter presentare al nostro ecosistema di oltre 30.000 imprese, che ogni anno partecipano all’evento, l’innovazione proveniente dalle giovani imprese di questa regione” ha affermato Pierantonio Macola, Presidente di Smau.

“Innovazione è sicuramente una delle parole più usate in questi ultimi anni – ha commentato Fabrizio Clermont, Dirigente Assessorato finanze, attività produttive e artigianato. Dipartimento industria, artigianato ed energia, Struttura ricerca, innovazione, internazionalizzazione e qualità della Regione Valle d’Aosta. Per le imprese è diventata una esigenza indispensabile per la loro sopravvivenza, consentendo loro di ritagliarsi un vantaggio concorrenziale sul mercato nazionale e ancor più su quello internazionale, tramite prodotti, servizi o processi nuovi o radicalmente modificati, che permettono di acquisire quote di mercato. Spesso però le imprese, in particolare le Start up e le PMI, non hanno le necessarie conoscenze o non possiedono i mezzi idonei per intraprendere un percorso innovativo efficace. Per supportare lo sviluppo delle neo imprese, la Regione Valle d’Aosta parteciperà, anche quest’anno, alla fiera internazionale SMAU Milano, organizzando uno stand collettivo di imprese valdostane che potranno, così, partecipare all’iniziativa a costi contenuti. SMAU è una valida vetrina che consente agli imprenditori non solo di entrare in contatto con nuovi clienti, nazionali e internazionali, ma anche di trovare gli strumenti adatti per innovare e accelerare il proprio business, di intraprendere collaborazioni con altre imprese del settore, incubatori, acceleratori e centri di ricerca, nonché di partecipare ai workshop organizzati durante l’evento.”

L’appuntamento internazionale con Smau si caratterizza per un programma articolato di incontri e matching, momenti di presentazione e speed pitching per stimolare l’incontro, in ottica Open Innovation, dei player dell’innovazione, delle startup e del relativo ecosistema con le imprese e pubbliche amministrazioni di tutto il territorio nazionale e con investitori e operatori internazionali, interessati ad investire negli ecosistemi dell’innovazione italiani. Presente, inoltre, un’area espositiva dove approfondire il primo contatto che tipicamente avviene nei momenti di incontro.

Nel 2018 sono state 5 le startup che hanno partecipato all’evento di ottobre di Smau. Tra queste Touchware, software house che offre alle aziende soluzioni personalizzate nella fase di interazione con gli utenti finali. In merito alla partecipazione a Smau, Michelangelo Chausser, CEO di Touchware, ha dichiarato: “SMAU è stata un’ottima opportunità per Touchware per sviluppare contatti di business non solo con potenziali clienti, ma anche con aziende partner. Abbiamo avuto modo di presentare alcune delle nostre soluzioni e piattaforme software, che sono state accolte con interesse dai visitatori allo stand. SMAU è l’unica fiera di settore in Italia che permette di creare solide relazioni B2B e di incontrare i principali stakeholder del mondo IT. SMAU ci ha dato le leve per iniziare con grande carica il 2019.”

Presente anche EB-Hi Tech Fashion, startup che ha creato una linea di abbigliamento e accessori termoregolabili tramite smartphone. “Con la nostra partecipazione a Smau Milano 2018 abbiamo iniziato a presentare ad un pubblico peculiare la nostra azienda start up e i nostri prodotti che hanno riscontrato un grande interesse ed da parte del pubblico e di due corporates. Siamo anche stati intervistati da diversi quotidiani che ci hanno citato come realtà più interessante dell’expo. È un evento di networking di rilievo soprattutto se si è preparati a sfruttarne le potenzialità.” Questa l’esperienza di Elisa Bonandini di EB-Hi Tech Fashion.

L’iniziativa si inserisce nelle attività del progetto “VDA-Passport – Progetto per l’Internazionalizzazione e la promozione di partenariati tra imprese in Valle d’Aosta”, realizzato in convenzione con l’Assessorato finanze, attività produttive e artigianato e l’Assessorato turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali, e finanziato con fondi europei, statali e regionali nell’ambito del Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 FESR Valle d’Aosta.