Home News APCO Worldwide apre una nuova sede a Milano

APCO Worldwide apre una nuova sede a Milano

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Presente da 20 anni con un ufficio a Roma, la società internazionale di consulenza APCO Worldwide, specializzata in comunicazione strategica e advocacy, ha annunciato l’apertura di una nuova sede a Milano. APCO raddoppia così la sua presenza sul territorio italiano, inaugurando il suo nuovo ufficio nella centrale Piazza del Liberty, in zona Duomo.

La scelta di ampliare l’headquarter di Roma con una nuova sede milanese nasce dalla volontà di meglio presidiare quella che è comunemente riconosciuta come la capitale economica del Paese, avvicinandosi ai clienti attuali e potenziali ed espandendo ulteriormente il proprio network di stakeholder e influencer di riferimento.

“Milano rappresenta una delle città più importanti d’Europa per le maggiori aziende e multinazionali italiane e straniere – ha dichiarato Brad Staples, CEO di APCO Worldwide. Molti dei nostri clienti hanno qui la loro sede principale in Italia ed essere presenti con un nuovo team, che segue il modello ad elevata integrazione tipico di APCO e lavora fianco a fianco con quello romano e con il network globale, ci permetterà di supportare il loro business in modo ancora più rapido ed efficace.”

La sede di Milano, ultima aggiunta a una rete globale di oltre 30 uffici nel mondo, è composta da un solido team, che include già oggi dieci persone e che può contare su di una forte esperienza in un’ampia gamma di servizi, tra cui comunicazione corporate e di prodotto, digital PR, relazioni istituzionali e comunicazione di crisi. Tech, food, salute, lusso, trasporti, manufacturing, logistica, fusioni e acquisizioni e investimenti esteri sono solo alcune delle aree di spiccata competenza del team.

“Da oltre 20 anni APCO aiuta i propri clienti ad avere successo in Italia – ha aggiunto Paolo Compostella, Managing Director Italia. Il team ha una comprovata esperienza nel fornire soluzioni strategiche ed innovative alle aziende più grandi al mondo e l’apertura di una nuova sede a Milano è stata una scelta naturale dopo diversi anni di forte crescita nel Paese. L’ufficio di Piazza del Liberty è internazionale e multiculturale, come la città stessa, e ci permetterà di continuare con ancora maggior determinazione ad espandere il nostro modello di lavoro nel mercato italiano. Crediamo di sapere andare oltre la comunicazione in senso classico, fornendo strategie integrate che sfruttano a pieno le sinergie tra comunicazione e advocacy e tra canali tradizionali e innovativi, puntando a sostenere direttamente il core business dei nostri clienti.”

L’apertura dell’ufficio di Milano avviene in concomitanza con un traguardo importante per APCO Worldwide. Ricorre infatti nel 2019 il 35esimo anniversario dalla fondazione, da parte di Margery Kraus, di quella che negli anni è diventata un’agenzia globale di consulenza, comunicazione e advocacy con circa 800 consulenti in tutto il mondo.

  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    12 miti da sfatare sulla sicurezza del cloud

    12 miti da sfatare sulla sicurezza del cloud

    È ancora grande la disinformazione su una tecnologia in continua espansione in tutto il mondo
    Valorizzazione del brand: costruire oggi per crescere domani

    Valorizzazione del brand: costruire oggi per crescere domani

    L'importanza di orchestrare le esperienze dei consumatori lungo ogni fase del brand-cycle
    DynatraceGo! The show must go on(line)!

    DynatraceGo! The show must go on(line)!

    Al via l’evento globale con sessioni di apprendimento, testimonianze di clienti e keynote di autorevoli analisti di settore
    Innovazione: la corsa ad ostacoli degli esperti in R&S

    Barometro dell’innovazione: la corsa ad ostacoli degli esperti in R&S

    A causa della pandemia, rispetto allo scorso anno le aspettative di aumento del budget sono diminuite del 12%
    Migliorare il CPU a aumentare il margine grazie a I4.0

    Migliorare il CPU e aumentare il margine grazie a I4.0

    Al centro dell'attenzione non bisogna porre la tecnologia, ma l’impatto organizzativo e finanziario