Grazie al deep learning di AWS Formula 1 potrà usare 65 anni di dati sulle corse per migliorare le performance dei piloti e coinvolgere i tifosi

Formula 1 e AWS
Tempo di lettura: 3 minuti

rAmazon Web Services ha annunciato che il Gruppo Formula 1 sta spostando la maggior parte della sua infrastruttura dai data center on-premise ad AWS, standardizzando i servizi AWS di machine learning e di analisi dei dati per accelerare la trasformazione del cloud.

Formula 1 lavorerà con AWS per migliorare le sue strategie di gara, sistemi di tracciamento dati e trasmissioni digitali attraverso una vasta gamma di servizi AWS, tra cui Amazon SageMaker, un servizio di machine learning completamente gestito che consente agli sviluppatori di tutti i giorni e agli scienziati di costruire e distribuire facilmente modelli di machine learning, AWS Lambda, il pionieristico servizio di event-driven serverless computing di AWS e servizi di analisi AWS per scoprire metriche mai viste prima che cambieranno il modo in cui i fan e le squadre di godere, sperimentare e partecipare alle corse. Formula 1 ha anche selezionato AWS Elemental Media Services per potenziare i suoi flussi di lavoro di asset video, migliorando l’esperienza visiva per i suoi oltre 500 milioni di fan in tutto il mondo.

Utilizzando Amazon SageMaker, i data scientist di Formula 1 stanno addestrando modelli di deep learning con una serie storica di 65 anni di gara, dati memorizzati sia in Amazon DynamoDB che in Amazon Glacier. Con queste informazioni, Formula 1 può estrarre statistiche critiche sulle prestazioni di gara, per fare previsioni e far capire ai tifosi le decisioni e le strategie adottate da squadre e piloti.

Ad esempio, i data scientist di Formula 1 potranno prevedere l’apertura e chiusura di una finestra di opportunità per i pit stop, in modo da trarne il massimo vantaggio, così come determinare il momento migliore per cambiare le gomme. Trasmettendo in tempo reale i dati delle gare ad AWS utilizzando Amazon Kinesis, Formula 1 potrà acquisire ed elaborare dati chiave sulle prestazioni di ogni vettura ad ogni curva dei circuiti di Formula 1, con una precisione e una velocità senza pari.

Implementando algoritmi avanzati di machine learning tramite Amazon SageMaker, Formula 1 potrà calcolare le performance dei piloti, e verificare se si siano spinti oltre il limite. Condividendo queste idee con i tifosi attraverso trasmissioni televisive e piattaforme digitali, Formula 1 ne sta migliorando l’esperienza.

“Per le nostre esigenze, AWS supera tutti gli altri fornitori cloud, in termini di velocità, scalabilità, affidabilità, portata globale, comunità di partner e ampiezza e profondità dei servizi cloud disponibili”, ha dichiarato Pete Samara, Direttore dell’Innovazione e della Tecnologia Digitale di Formula 1. “Sfruttando i servizi di machine learning di Amazon SageMaker e AWS, siamo ora in grado di fornire queste potenti intuizioni e previsioni ai fan in tempo reale. Siamo anche entusiasti che la divisione Formula 1 Motorsports eseguirà carichi di lavoro di calcolo ad alte prestazioni in un ambiente scalabile su AWS. Questo aumenterà significativamente il numero e la qualità delle simulazioni che il nostro team aerodinamico può eseguire mentre lavoriamo per sviluppare le nuove regole di progettazione delle auto per la Formula 1.”

“Sfruttando la cornucopia di servizi offerti dal cloud leader mondiale, Formula 1 si impegnerà con la sua crescente base mondiale di tifosi in modi unici”, ha detto Mike Clayville, Vice President, Worldwide Commercial Sales di AWS. “I preziosi dati storici di anni di Formula 1, analizzati in relazione alle informazioni in tempo reale che vengono raccolte in ogni gara utilizzando i servizi AWS di machine learning, streaming e analisi, scopriranno nuove metriche di gara e intuizioni che erano inimmaginabili in passato. E, con AWS Elemental Media Services, coinvolgeranno il pubblico attraverso esperienze davvero differenziate che entusiasmeranno le generazioni a venire.”