Questa soluzione permette di aumentare velocemente la propria visibilità con una maggiore possibilità di monetizzare

Instagram

Una maggiore popolarità si traduce in maggiori vendite. Ma se questo assioma è valido da sempre, oggi sono i social network lo strumento privilegiato che permette alle aziende di raggiungere in maniera semplice e immediata un altissimo numero di utenti.

Accanto ai tradizionali Facebook e Twitter, sta prendendo sempre più piede anche Instagram, con i suoi 800 milioni di utenti attivi ogni mese a livello worldwide. D’altronde oggi si tende a privilegiare una comunicazione fatta per immagini, perché l’immagine porta con sé anche uno spessore e un vissuto emotivo, un insieme di messaggi e valori, che difficilmente si possono esprimere con le parole. Ma se è importantissimo trovare un’immagine efficace capace di veicolare a latere tutta una serie di informazioni ‘collaterali’ è altrettanto importante scegliere di affidarsi a ‘influencer’ che abbiano un certo peso nella rete.

In questo senso, oltre all’organica acquisizione di followers esistono soluzioni come quelle di viralsocial.shop per aumentare rapidamente i follower instagram ed i like. Affidarsi ai servizi che promettono di conseguire questo risultato gratuitamente si traduce nella maggior parte dei casi in un insuccesso e per questo sono nate delle agenzie specializzate in grado di garantire followers italiani ed internazionali di qualità che, per dimostrare l’efficacia dei servizi offerti, offrono solo inizialmente diversi followers a titolo gratuito.

Ma perché affidarsi  a queste realtà?

Le ragioni sono sia economiche che di tempestività. 

Acquisire followers in maniera naturale è infatti un processo lungo ed impegnativo che richiede intenso lavoro, soprattutto all’inizio, mentre con il loro acquisto è possibile diventare rapidamente “visibili” alle aziende. E questo, per l’influencer si traduce in un guadagno immediato. Sono infatti molti i brand (si pensi ad esempio all’ambito della cosmesi, del fashion, del benessere) che contattano direttamente chi ha molti followers con una richiesta di sponsorizzazione dei propri prodotti. E va quindi da sé che avere molti seguaci significa attrarre maggiormente l’attenzione delle aziende, che sicure di raggiungere un’ampia audience, sono disposte a pagare l’influencer affinché pubblichi una foto contenente il loro prodotto o servizio.

Tralasciando i casi eccezionali (Chiara Ferragni docet), mediamente per un account con 100 mila followers attivi l’azienda è disposta a pagare circa 800 euro per ogni fotografia pubblicata, che salgono a 1.500 nel caso i followers attivi diventino 500 mila. Cifre abbastanza impressionanti che fanno leva su un meccanismo che spinge l’utente del social network ad indentificarsi con l’influencer, visto come una persona più vicina e raggiungibile rispetto ad esempio ai testimonial televisivi. Un recente studio ha infatti dimostrato che l’utilizzo dei prodotti da parte di persone “comuni” rende un brand più d’appeal ed è maggiormente efficace rispetto ad un classico spot in televisione, a patto che i prodotti sponsorizzati siano di qualità ed in linea con lo stile del proprietario dell’account, così da risultare più convincenti e soprattutto così da non comprometterne la reputazione, con conseguente perdita di followers.

Un primo passo, quello dell’acquisizione di followers e like su Instagram, che da solo non è però sufficiente a mantenere il successo. Il proprietario dell’account deve costantemente lavorare sul social, postando contenuti di qualità ed originali nelle fasce orarie più idonee, collegando il proprio profilo Instagram con quello su Facebook ed utilizzando gli hashtag più popolari.