Incrementati i risultati di business, migliorata la comunicazione aziendale e aumentata la motivazione dei dipendenti

Tempo di lettura: 3 minuti

È ormai innegabile che siamo immersi in una quotidianità digitale che pervade ogni ambito e che, grazie alle diverse tecnologie, migliora numerosi processi e ne semplifica altri soprattutto per l’elevata usabilità garantita. Un fattore questo non sempre scontato in ambito business, dove ancora troppo spesso capita che l’utilizzo di determinate tecnologie risulti poco user frendly con conseguenze negative sul loro effettivo sfruttamento.  Esistono però alcuni casi di successo come quello sperimentato da Banca Popolare di Milano che ha deciso di implementare una Intranet aziendale.

Gli obiettivi, stabiliti circa 3 anni fa quanto è partito il progetto, erano piuttosto chiari: innanzitutto rafforzare la comunicazione interna per supportare l’importante cambiamento organizzativo in atto, ma anche coinvolgere e motivare il personale, ridurre la distanza tra vertici aziendali e lavoratori, promuovere l’innovazione e favorire un nuovo modo di lavorare.

Alla luce delle nostre esigenze abbiamo deciso di adottare la piattaforma Liferey, soluzione che già nel 2013 era stata installata per gestire la consulenza e le vendite della Rete Commerciale. L’esperienza maturata su questa determinata soluzione e gli ottimi risultati ottenuti ci hanno portato a mantenere lo stesso fornitore anche per la Intranet.– ha spiegato Cristina Falcometà, Responsabile Comunicazione Interna di BPM. –  Abbiamo poi stretto una partnership con Ariadne per l’integrazione della piattaforma con le diverse funzioni aziendali. Due scelte che si sono rivelate vincenti e alle quali hanno partecipato diverse funzioni aziendali della banca, come Comunicazione Interna, Organizzazione, Mercato, Risorse Umane e l’IT”.

Ma il successo non è stato immediato. “Nel gennaio del 2014 abbiamo lanciato timidamente la rete per valutarne la tenuta e la reazione dei lavoratori. Il roll up di tutte le sedi di BPM e NOMEEE è stato invece completato nel maggio del 2014. Ad oggi sono coinvolti 7.800 dipendenti, dislocati in circa 700 agenzie. – ha proseguito Cristina Falcometà.

Ma come si presenta la Intranet? Si tratta di una piattaforma dalla homepage accattivante che fonde le 3 anime del web, ossia quella editoriale, multimediale e social. Non mancano infatti contenuti, foto e video, ma anche interessanti iniziative per stimolare i dipendenti. Questo è possibile grazie ad una Intranet che prende spunto dai più famosi social network. Come Facebook è presente una scheda personale con tanto di foto, informazioni e possibilità di inserire i “Mi piace” nelle diverse iniziative proposte.  Sono stati inoltre realizzati dei contest che riguardano la pubblicazione di momenti di vita in azienda (foto appena svegli, foto della banca), vinti da coloro che ottengono più “like” dai colleghi. Tra i premi anche la possibilità di fare colazione con il Consigliere Delegato dell’istituto bancari, Giuseppe Castagna. Non mancano però anche Business Contest: attraverso BPM Team Cup viene realizzato una sorta di campionato tra i colleghi di tutte le agenzie della rete commerciale, dove ogni conto aperto si traduce nell’ottenimento di un determinato punteggio e alla fine dell’anno viene offerto un premio ai vincitori. Non solo: come succede per la Gazzetta dello Sport, sulla Intranet sono giornalmente inserite le classifiche e le interviste ai venditori di maggior spicco. Iniziative simili riguardano i lavoratori che seguono le aziende (BPM Bike Tour) e i team di lavoro (BPM Corporate Race).

Si tratta di attività che hanno permesso un reale incremento dell’affiatamento tra i colleghi, ma anche una sana competizione, con conseguenze positive sui risultati di business aziendali”. – ha sottolineato Cristina Falcometà.

La Intranet risulta utile anche per realizzare survey e opinion pool  come ad esempio la scelta del nome stesso della rete implementata e  poi chiamata BPM NOW, dove NOW sta per Not Only Work.

In riferimento invece agli altri social network, è presente, come in Twitter, una sezione meno visual, ma legata alle news che seguono diversi filoni (comunicazione interna, risorse umane, economico-finanziarie, normative, di struttura, titolo di borsa e meteo).

Come su LinkedIn, è disponibile un sistema di job posting nato per favorire la job rotation interna e far si che qualunque dipendente, vedendo le posizioni aperte, possa candidarsi a determinati ruoli disponibili.

Simile ad Instagram, BPM NOW consente di pubblicare fotografie legate ad eventi o iniziative aziendali. Non mancano video istituzionali, con anche interviste stile Iene, posizionate in una sezione simile a YouTube.

Di seguito alcuni dei risultati dell’iniziativa.