Il 2021 è alle porte e Colt ha svelato il suo piano per i prossimi anni, che la vedrà sviluppare la propria solida infrastruttura di rete, sfruttare le proprie competenze digitali e promuovere una cultura dell’innovazione.

SD WAN 2.0: la trasformazione digitale di Colt
Tempo di lettura: 3 minuti

Colt Technology Services ha annunciato una nuova strategia triennale e una nuova struttura organizzativa, che faciliterà l’azienda a rimanere al passo con le mutevoli dinamiche di mercato.

La nuova strategia si focalizza su due concetti chiave: continuare a sviluppare l’IQ Network di Colt attraverso l’innovazione e accelerare la crescita grazie all’impegno costante di tutte le persone del team Colt – prendendo spunto da ciò che è sempre stato nel DNA di Colt e assicurandosi che il business sia abbastanza agile da supportare le imprese mentre costruiscono il loro futuro.

La strategia può essere ulteriormente suddivisa in quattro aree di interesse:

  • Aumentare la rilevanza di Colt per le aziende e conquistare il mercato SD WAN.
  • Co-costruzione, co-creazione e co-sviluppo con i cloud builder.
  • Potenziare ulteriormente la customer experience.
  • Porre le basi per la sostenibilità futura.

Per consentire a Colt di implementare al meglio questa strategia, è stata anche annunciata una nuova struttura organizzativa. Questa struttura – che si regge su sette pilastri – mira a favorire una maggiore collaborazione sia all’interno dell’organizzazione, sia con clienti e partner.

  • Technology & Security – Razionalizzazione dei sistemi e dei processi di Colt, nonché miglioramento della sicurezza e sfruttamento dei dati.
  • Operations & Engineering – Promuovere il miglioramento del servizio grazie al costante allineamento con le capacità ingegneristiche di Colt. 
  • Strategy & Transformation – Gestire e guidare roadmap e relazioni strategiche, allineando le comunicazioni dell’azienda per elevare il proprio obiettivo e la vision.
  • Sales, Marketing & Customer Relationship Management – La funzione CCO è stata reinventata, focalizzandosi sui clienti e su come sia possibile soddisfare meglio le loro esigenze.
  • Human Resources – Garantire che le persone rimangano al centro di ciò che facciamo.
  • Finance – Continuare a perseguire un vantaggio competitivo per Colt.
  • General Counsel – Continuare a vigilare sulla sicurezza di Colt e ad assistere i clienti nell’ambiente normativo in continua evoluzione.

Come parte integrante di questo cambiamento, Ashish Surti, Avijit Singh e Robin Farnan fanno ora parte dell’Executive Leadership Team (ELT) di Colt.

Ashish ricoprirà il nuovo ruolo di Executive Vice President – Technology & Security e sarà responsabile della strategia e dell’esecuzione per quanto riguarda gli ambiti tecnologia e sicurezza di Colt. Ashish lavora in Colt da tre anni, in precedenza ha ricoperto il ruolo di Chief Security Officer.

Avijit assumerà ora il ruolo di Chief of Staff to the CEO, responsabile dello sviluppo e dell’implementazione delle iniziative strategiche in Colt. In precedenza ha ricoperto la carica Chief of Staff to the Chief Operating Officer.

Robin ricoprirà ora il nuovo ruolo di Executive Vice President – Operations & Engineering, e sarà responsabile della strategia e delle operazioni di ingegneria, delivery e assurance di Colt. Robin è entrato in Colt nel 2016, come Vice President (VP) Service Assurance e fino a poco tempo fa è stato VP, Service Delivery. Queste nuove nomine risponderanno direttamente alla Chief Executive Officer, Keri Gilder.

Altri cambiamenti di leadership, in accordo con la nuova struttura, includono: Paula Cogan, che è stata nominata Executive Vice President – Sales, Marketing & Customer Relationship Management, responsabile della strategia commerciale di Colt, a capo dei team globali di vendita, nella prevendita, marketing e CRM.

  • Venkatesh Ravindran è stato nominato VP – Security.
  • Carlos Jesus è stato nominato VP – Service Delivery.
  • Nola Pocock è stata nominata VP – Global Communications.
  • Andrew Edison è stato nominato VP – Global Enterprise and Capital Markets.
  • Ruth Welter è stata nominata VP – Global Strategic Alliances.

Parlando di questi cambiamenti, Gilder ha dichiarato: “Questo è stato un anno di grande cambiamenti per tutti noi. Sebbene molti di questi ci siano stati imposti, spesso è utile essere costretti a fare le cose in modo diverso per rendersi conto di dove è necessario effettuare cambiamenti più permanenti. Da quando ho assunto il ruolo di CEO, ho trascorso gli ultimi mesi a parlare con i nostri collaboratori per cercare di capire come possiamo ottimizzare la nostra organizzazione, rimanendo fedeli a ciò che è sempre stato nel DNA di Colt: la nostra rete e le nostre relazioni con i clienti.