Home Tecnologie Blockchain Commercio.network sceglie i nodi validatori di YubiHSM

Commercio.network sceglie i nodi validatori di YubiHSM

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Nata per scambiare e firmare documenti, Commercio.network è una rete Blockchain aperta a 250 milioni di aziende nel mondo, gestita da una trentina di aziende aderenti al consorzio CommercioConsortium.org, che ha lo scopo di coordinare e certificare l’attività dei 100 nodi validatori previsti della Blockchain.

“Identità, firma elettronica e consegna dei documenti conforme eIDAS, sono i tre pilastri dell’offerta di Commercio.network, creato per diffondere la digital transformation attraverso l’unica tecnologia decentralizzata, immutabile e distribuita: la Blockchain” afferma Enrico Talin, co-fondatore e CEO di Commerc.io Srl.

Durante l’ultimo anno di attività della rete di test, la task force del consorzio, costituita dalle aziende aderenti, ha testato diverse soluzioni per la gestione del Key Management System (KMS). Il KMS è una componente fondamentale di un nodo validatore, perché è il luogo dove vengono validate tutte le transazioni della blockchain. Tra le molteplici soluzioni offerte dal mercato, è stata scelta YubiHSM2. Oggi, un nodo validatore di Commercio.network per svolgere la funzione di firma delle transazioni può usare quindi la soluzione hardware di Yubico YubiHSM2, più il software del nodo open source. YubiHSM2 si è rivelata l’arma vincente perché permette una gestione separata delle chiavi crittografiche garantendo i massimi livelli di sicurezza. “Con Yubico, azienda svedese leader nelle soluzioni di sicurezza, CommercioConsortium.org ha trovato il giusto compromesso fra sicurezza e costo” afferma Silvia Rachela, Presidente del Consorzio.

La soluzione YubiHSM rappresenta oggi il più piccolo e versatile HSM (Hardware Security Module) al mondo. Offre una protezione avanzata per la chiavi crittografiche, si integra rapidamente con l’hardware di security grazie a toolbox di pubblico dominio con supporto per PKCS#11, permettendone una rapida implementazione.

Dopo aver completato l’implementazione di YubiHSM 2 in un periodo di tempo relativamente breve, Commerc.io è riuscita a ottenere i risultati attesi molto rapidamente e ha aumentato il livello di fiducia percepito del proprio ecosistema di sicurezza.

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Commerc.io per proteggere i componenti chiave del loro progetto, cioè i nodi validatori della loro infrastruttura blockchain afferma Olivier Sicco, Sales Manager di Yubico. YubiHSM2 è stato in grado di offrire tutte le funzionalità richieste, riducendo sensibilmente gli investimenti che sarebbero stati altrimenti necessari con soluzioni HSM tradizionali.”

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Nuova normalità, lavoro remoto e protocolli di sicurezza

    Nuova normalità, lavoro remoto e protocolli di sicurezza

    Gli MSP devono aiutare i clienti a superare la pandemia e prepararsi al futuro
    Panduit

    Panduit: scommessa vincente l’acquisizione di Atlona

    Panduit e Atlona: a quasi due anni dall’acquisizione le due aziende sono sempre più unite nel cavalcare la convergenza tra AV e IT

    Intelligenza Artificiale sfide, opportunità ed insidie

    Come ogni nuova sfida, anche l’Intelligenza Artificiale (AI) comporterà rischi ed insidie che, se non adeguatamente gestite, potrebbero compromettere i traguardi e gli equilibri finora raggiunti
    Banca Progetto sceglie S2E Solutions to Enterprises

    Banca Progetto sceglie la sicurezza di S2E Solutions to Enterprises

    La banca digitale specializzata in servizi a PMI e privati aumenta la sicurezza della propria infrastruttura IT
    Covid: il panorama delle minacce post-lockdown

    Covid: il panorama delle minacce post-lockdown

    La pandemia ha determinato un picco negli attacchi DDoS e di violazione degli accessi tramite password