Home News Wiko e Kaspersky hanno stilato cinque cyber-consigli da mettere in valigia per...

Wiko e Kaspersky hanno stilato cinque cyber-consigli da mettere in valigia per evitare “scottature” estive

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Le valigie sono pronte e il tempo di partire è arrivato. Quando si va in vacanza, c’è tanta voglia di postare, fotografare, condividere e mostrare le proprie mete da sogno o avventure. Quindi, il nostro smartphone e le nostre vite digitali non si fermano mai, ma anche le cyberminacce e, quindi, è necessario ricorrere a cyber-consigli.

Secondo una recente ricerca condotta da Kaspersky, azienda di cybersicurezza informatica, i Millenial italiani, costretti dalla “nuova normalità” post-lockdown e sempre più alla ricerca della propria “Digital Comfort Zone”, trascorrono in rete 1,4 ore in più al giorno, con una media giornaliera di quasi 7 ore. Seppur il 38% affermi di essere consapevole che la sicurezza informatica sia un importante fattore da dover prendere in considerazione, in pratica tutto questo resta un semplice buon proposito.

Se da un lato l’estate ci invoglia a rilassarci e sentirci più leggeri, dall’altro è importante non abbassare la guardia e proteggersi per evitare di “scottarsi” nella vita vera così come in quella online. Proprio per questo motivo, Wiko, brand franco-cinese di telefonia, ha collaborato con Kaspersky per stilare cinque utili cyber-consigli, nonché buone pratiche, da mettere in valigia per sensibilizzare i Millenial a viaggiare sicuri e protetti.

Ecco come:

  • Prima di partire, ricordatevi di fare un backup dei vostri dati, lasciate una copia a casa ed installate una protezione anti-furto.
  • Evitate di connettervi alle reti Wi-Fi gratuite, a meno che non siano criptate o protette da password e non scaricate o utilizzate applicazioni provenienti da store non ufficiali. In viaggio sarebbe preferibile utilizzare una VPN (virtual private network).
  • Quando fate un acquisto online, che sia un biglietto aereo o il materassino all’ultima moda, verificate l’autenticità dei siti web visitati, evitando quelli non legittimi e il cui dominio non cominci con “https”.
  • Proteggete il vostro smartphone con un antivirus e con sequenze di password complesse, fate tutti gli aggiornamenti richiesti e tenete al sicuro la vostra privacy.
  • Prestate attenzione a ciò che postate, partendo da una semplice regola: non mostrate online ciò che non vorreste far vedere a vostra madre o al vostro datore di lavoro. Il web è pieno di cybercriminali pronti a utilizzare i vostri dati a loro piacimento.

 

 

 

 

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    TikTok e Instagram, spopolano le app truffa per iOS e Android

    TikTok e Instagram, spopolano le app truffa per iOS e Android

    Scaricate più di 2.400.000 da profili dedicati su piattaforme molto popolari tra bambini e pre adolescenti
    Malware zero day in crescita nel secondo trimestre

    Malware zero day in crescita nel secondo trimestre

    La crescita di attacchi sofisticati mostra l'evoluzione nelle strategie degli attaccanti
    Unicoop Tirreno ha scelto la fatturazione digitale di Siav

    Unicoop Tirreno ha scelto la fatturazione digitale di Siav

    Il modulo Task on Demand permette alla cooperativa di seguire da remoto ogni fase del ciclo di fatturazione passiva
    Italia ultima in Europa per utilizzo dell'eGovernment

    Italia ultima in Europa per utilizzo dell’eGovernment

    Solo il 25% dei cittadini utilizza servizi digitali per interagire con la PA, contro una media europea del 60%
    Guerra informatica: per 7 CISO su 10 è una minaccia imminente

    Guerra informatica: per 7 CISO su 10 è una minaccia imminente

    Secondo gli esperti del settore nei prossimi mesi e anni occorreranno interventi concreti per debellare la criminalità informatica