Le 10 parole chiave dell’innovazione

1312

L’Ordine degli Ingegneri e Regione Lombardia promuovono un incontro un illustrare le opportunità offerte dai Bandi indirizzati all’innovazione

Cosa significa fare innovazione e, soprattutto, come utilizzare al meglio i preziosi strumenti finanziari messi a disposizione dalla Regione Lombardia?

Per le aziende è spesso difficile interpretare la rivoluzione in atto, anche perché siamo in un contesto di grande trasformazione delle tecnologie, che induco un radicale cambio culturale. Allo stesso tempo, stanno cambiando le professioni, così come cambia la partecipazione degli ingegneri nella società.

In un simile scenario, reso ancor meno chiaro da una comunicazione non sempre adeguata alle reali esigenze imprenditoriali, gli ingegneri lombardi e la Regione hanno organizzato un intenso pomeriggio di lavoro per spiegare i contenuti e le opportunità offerte dai bandi promossi dalla Regione Lombardia.

Il titolo “Le 10 parole chiave dell’innovazione – Lette nei Bandi e nelle Leggi di Regione Lombardia” è chiaro dell’intento della giornata, in programma il prossimo 10 aprile, presso l’aula magna della sede dell’Ordine degli Ingegneri di Milano in Viale Andrea Doria 9.

“Prendendo quindi spunto da alcune parole onnipresenti – spiega Giovanbattista Testolin, Coordinatore Commissione Innovazione Gestionale e Strategica CROIL – si vuole illustrare il collegamento concreto con le attività a sostegno dell’innovazione fatte da Regione Lombardia e il ruolo che hanno avuto e possono avere gli ingegneri. Per sensibilizzare e informare ingegneri che operano come dipendenti, consulenti e tecnici, prevalentemente in imprese dei settori industria, commercio e servizi, sulla Legge regionale 23 novembre 2016-n.29 – Lombardia è ricerca e innovazione”.

Per questa ragione, dalle 14 del10 aprile, la giornata sarà aperta da Marco Cassin – Dirigente DG Università, Ricerca e Open Innovation Regione Lombardia e dal prof. Tullio Tolio – Direttore di ITIA-CNR e presidente del Comitato Tecnico-Scientifico del Cluster Nazionale Fabbrica Intelligente.

Nello spirito della Legge

Toccherà poi a Giacomo Copani – Responsabile del Gruppo di Ricerca “Manufacturing Business Model” – ITIA-CNR il compito di spiegare le dieci parole che maggiormente guidano l’innovazione e i finanziamenti proposti dalla Regione.

Proprio il compito di illustrare al meglio la “Legge regionale 23 novembre 2016 – n. 29 – Lombardia è ricerca e innovazione” sarà affidato a Alessandro Venturi – Docente di diritto regionale e degli enti locali Università degli studi di Pavia.

Al termini di questo intervento di approfondimento normativo, che aiuterà a comprendere lo spirito della Legge, Marco Baccan – Finlombarda si focalizzerà sul tema “Strategia di specializzazione intelligente di ricerca e innovazione e i relativi strumenti: Cluster Tecnologici Lombardi, Piattaforma Open Innovation”

Più attenzione al territorio

L’evento di Milano è solo il primo di una serie di incontri che Regione Lombardia e Ordine degli Ingegneri promuoveranno sul territorio lombardo, con un’attenzione specifica alle singole esigenze delle realtà economiche locali. Per questa ragione, in chiusura di giornata un esperto di Regione Lombardia e Massimiliano Cassinelli – Responsabile comunicazione CROIL Informazione illustreranno alcuni casi concreti emersi dall’esito dei bandi 2007-2013 già assegnati. Dati alla base dei nuovi bandi in uscita nei prossimi mesi.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione a questo link con codice evento”260-17″

Verranno riconosciuti 3 CFP agli ingegneri iscritti all’Ordine.