Le proposte prevedevano l’estensione delle misure a sostegno del reddito dei lavoratori dei call-center e l’estensione del contratto di espansione

Dl Milleproroghe: bocciati emendamenti sostenuti da Asstel

Bocciati gli emendamenti al Dl Milleproroghe sostenute da Asstel-Assotelecomunicazioni, l’associazione di categoria che, nel sistema di Confindustria, rappresenta la Filiera delle telecomunicazioni. Le proposte che prevedevano da un lato il rifinanziamento anche per il 2020 delle misure di sostegno al reddito dei lavoratori dei Call Center per 20 milioni di euro – e, dall’altro, il rifinanziamento del contratto di espansione che consente di supportare i processi di trasformazione verso il digitale delle imprese (della Filiera delle Telecomunicazioni ma non solo) attraverso percorsi di formazione continua per il reskilling e upskilling dei lavoratori già in forza e di prevedere l’assunzione di nuove professionalità.

“Siamo amareggiati per l’inammissibilità delle proposte emendative in merito al rifinanziamento delle misure a sostegno del reddito dei lavoratori del settore dei call center e del contratto di espansione, presentate nel Dl Milleproroghe attualmente in esame alla Camera dei Deputati. Le proposte, sostenute da Asstel-Assotelecomunicazioni, hanno l’obiettivo di supportare in modo diretto e concreto la Filiera delle Telecomunicazioni nel processo di trasformazione digitale preservando la competitività delle imprese – ha affermato Laura Di Raimondo, Direttore di Asstel-Assotelecomunicazioni. “Auspichiamo che il Governo intervenga tempestivamente in linea con queste proposte necessarie a sostenere l’occupabilità delle persone, lo sviluppo del capitale umano e la competitività delle imprese.”

Asstel-Assotelecomunicazioni è l’Associazione di categoria che, nel sistema di Confindustria, rappresenta la filiera delle telecomunicazioni costituita dalle imprese delle diverse aree merceologiche che le appartengono, tra le quali le imprese che gestiscono reti di telecomunicazioni fisse e radio-mobili e servizi digitali accessori, i produttori ed i fornitori di terminali-utente, i produttori ed i fornitori di infrastrutture di rete, di apparati e di servizi software per le telecomunicazioni, i gestori di servizi e di infrastrutture di rete, anche esternalizzati, i gestori di servizi di Customer Relationship Management e di Business Process Outsourcing. Asstel favorisce e promuove lo sviluppo e la crescita della Filiera, nell’interesse generale del sistema economico-produttivo nazionale, curando la tutela degli interessi delle Imprese associate presso le sedi istituzionali, politiche ed economiche, pubbliche e private e in materia sindacale e del lavoro.