Le PA potranno così facilitare i cittadini nell’acquisizione dell’identità digitale SPID

Polemiche su SPID: la risposta di Assocertificatori

Al fine di incentivare l’utilizzo di SPID, sono state emanate le Linee Guida che abilitano le pubbliche amministrazioni ad effettuare l’identificazione delle persone fisiche, attività propedeutica al rilascio dell’identità digitale.

Le linee guida prevedono un modello di R.A.O. (Registration Authority Office) pubblico, che sarà efficace dopo la pubblicazione delle stesse in Gazzetta Ufficiale.

Risulteranno pertanto semplificate le procedure di rilascio di SPID ai cittadini.

Le regole tecniche sono state redatte da un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti dell’Agenzia per l’Italia Digitale, del Team per la Trasformazione Digitale, dei Gestori di Identità Digitale (Identity Provider) e delle pubbliche amministrazioni interessate, in conformità con l’articolo 71 del Codice dell’Amministrazione Digitale.