DXC fornirà alla casa automobilistica tedesca servizi per semplificare l’analitica dei dati e la formazione algoritmica

BMW e DXC Technology: Performance D3 per i veicoli autonomi

BMW e DXC Technology hanno siglato un accordo finalizzato allo sviluppo di veicoli autonomi attraverso la piattaforma Performance D3. DXC fornisce servizi che aiutano a realizzare e semplificare l’analitica dei dati e la formazione algoritmica per ridurre i tempi e i costi dello sviluppo di veicoli autonomi.

La piattaforma BMW Group High Performance D3 supporta il programma di sviluppo di veicoli autonomi, raccogliendo enormi quantità di dati da viaggi su strada forniti dalla flotta globale BMW utilizzata per le prove. Attraverso la soluzione digitale di DXC, i team di ricerca e sviluppo di produzione di BMW saranno in grado di raccogliere, conservare e gestire dati di sensori di veicoli in secondi piuttosto che in giorni o settimane, accorciando così la durata dei cicli di sviluppo della guida autonoma.

“La guida autonoma è al centro della strategia ‘NUMBER ONE>NEXT’ di BMW Group”, ha dichiarato Alejandro Vukotich, senior vice president Autonomous Driving and Driver Assistance di BMW Group. “DXC supporterà enormemente il nostro impegno a sfruttare al meglio l’innovazione, della quale beneficeranno i nostri clienti. Grazie ai servizi gestiti, siamo in grado di accrescere la soluzione in modo da supportare il prossimo passo verso il futuro della piattaforma di guida autonoma di BMW Group.”

“I prossimi cinque anni saranno decisivi dato che la tecnologia e gli ecosistemi partner continueranno a supportare la rivoluzione dell’industria automotive”, ha commentato Edward Ho, executive vice president e general manager Offerings di DXC Technology. “DXC accoglie con entusiasmo l’opportunità di collaborare con BMW Group per far progredire le capacità di sviluppo della guida autonoma. Grazie alla piattaforma e agli strumenti forniti da DXC, gli ingegneri BMW sono in grado di accelerare in maniera significativa gli algoritmi della guida autonoma e di testarli.”

DXC è focalizzata sull’attivazione della ricerca e dello sviluppo della guida autonoma attraverso l’accelerazione dei cicli ingegneristici e relativi ai test. Un esempio di questa capacità è il DXC Robotic Drive, che velocizza il processo di sviluppo della guida autonoma – dalla raccolta l’archiviazione e l’analisi dei dati fino alla diffusione di una conoscenza evoluta.

Basato su un ecosistema open-source, DXC Robotic Drive è disponibile on-premise o in un ambiente cloud o ibrido e consente di spostare facilmente i carichi di lavoro. Questo apre la strada a un’agile cooperazione tra gli ingegneri, indipendentemente dalla loro dislocazione geografica. L’utilizzo di un’unica piattaforma per l’archiviazione dei dati, l’elaborazione e il training si riferisce ai requisiti hardware e software, e riduce costi e complessità. I dati possono essere raccolti globalmente ma monitorati centralmente, massimizzandone l’efficienza e riducendo i costi.

La piattaforma DXC Robotic Drive e il set di strumenti sono composti da digital analytics, servizi e piattaforma cloud e offerte e applicazioni sulla sicurezza. DXC offe un network globale di Centri Automotive di eccellenza nei quali i partner DXC e i clienti collaborano, realizzano e consegnano innovazioni industriali o per l’industria.