Inaugurata ieri, la linea collega Santa Maria Novella con l’Aeroporto di Peretola

Tramvia di Firenze

Dopo aver realizzato il cuore tecnologico del prolungamento della Linea 1 della Tramvia di Firenze, Sirti continua con successo il suo operato nell’ambito dei trasporti ferroviari e urbani realizzando sistemi ad alto contenuto tecnologico. Con il proprio know how e le proprie competenze, Sirti ha contribuito alla realizzazione della nuova linea 2 della Tramvia di Firenze, la T2 Vespucci, opera per il trasporto pubblico urbano, che è stata inaugurata ieri, 11 Febbraio, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, del Commissario Europeo per le Politiche Regionali, Corina Cretu, del Sindaco di Firenze, Dario Nardella e dei rappresentanti dell’industria, tra cui l’Amministratore Delegato Sirti SpA, Roberto Loiola.

La tratta percorribile, lunga circa 5,5 km e costituita da 13 fermate, da Firenze Santa Maria Novella fino all’Aeroporto di Peretola, è un esempio tangibile di sviluppo del trasporto pubblico locale sempre più efficiente, sicuro e sostenibile.

Sirti si è occupata, in particolare, della realizzazione turn key di tutti i sistemi trasmissivi e informativi, del sistema di bigliettazione, degli impianti semaforici e parte dei sistemi di grande contenuto tecnologico come il Posto Centrale di Comando e Controllo, il ‘’cuore‘’ della gestione integrata del sistema tranviario e il sofisticato sistema UTC – Urban Traffic Control in grado di garantire un sensibile miglioramento dei tempi di percorrenza e di regolarizzazione dei flussi tramviari.

“L’inaugurazione della Tramvia di Firenze è per noi motivo di orgoglio, una nuova testimonianza di come il nostro lavoro contribuisca allo sviluppo dei territori e al benessere dei cittadini. L’opera infatti non solo innalzerà i livelli di servizio di mobilità offerti nell’area, ma ridurrà sensibilmente il congestionamento del traffico con importanti conseguenze positive sulla qualità dell’aria”, dichiara Roberto Loiola, AD di Sirti.