EDF, Dassault Systèmes e Capgemini svilupperanno e integreranno soluzioni digitali che rispondano alle esigenze specifiche dell’ingegneria nucleare

VMware: memorandum di intesa triennale con la CRUI

EDF, Dassault Systèmes e Capgemini hanno annunciato, in occasione della World Nuclear Exhibition, la firma di un accordo di partenariato a lungo termine per la trasformazione digitale dell’ingegneria nucleare di EDF e del suo ecosistema. Il partenariato mira a sostenere EDF nella digitalizzazione dei suoi progetti di ingegneria degli impianti al fine di rafforzare le prestazioni degli impianti e la competitività globale dell’energia nucleare. Essa rappresenta un passo importante per accelerare la trasformazione digitale dell’industria nucleare nel suo insieme.

In linea con i termini dell’accordo, EDF e Dassault Systèmes sono impegnate in una partnership ventennale che sosterrà in modo sostenibile i progetti industriali grazie alla piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes, progettata per standardizzare, armonizzare e modernizzare i processi e le metodologie ingegneristiche. Questa piattaforma interattiva ed evolutiva sarà utilizzata dalle imprese del settore nucleare per accedere ai dati di progetto in tempo reale. Sarà inoltre utilizzato per progettare i gemelli digitali delle centrali nucleari, sia nella fase di progettazione che in quella di costruzione o di esercizio. Capgemini, in collaborazione con Dassault Systèmes, fornirà servizi di consulenza, tecnologia e integrazione di sistemi robusti ed esperti. Insieme, le tre società svilupperanno e integreranno soluzioni digitali che rispondano alle esigenze specifiche dell’ingegneria nucleare. Il progetto Hinkley Point C, insieme ai futuri progetti EPR e alla funzione francese di supporto all’ingegneria nucleare, contribuirà a questa iniziativa e ne trarrà beneficio.

La piattaforma 3DEXPERIENCE e l’alleanza tra Dassault Systèmes e Capgemini sono già collaudate da anni in altri settori che realizzano progetti complessi.

Jean-Bernard Lévy, direttore generale del gruppo EDF, ha dichiarato: “La funzione di ingegneria nucleare di EDF ha avviato un processo di passaggio al digitale volto ad allinearci alle migliori pratiche ingegneristiche per progetti complessi. Questo impegno, che è fondamentale per il successo dei nostri futuri progetti nucleari, è un esempio concreto della trasformazione del gruppo EDF, avviata nell’ambito della nostra strategia PAC 2030. Siamo orgogliosi di essere supportati da partner affidabili e molto rispettati come Dassault Systèmes e Capgemini, che sono in grado di supportarci nel lungo periodo, comprendere le nostre esigenze e aiutarci a co-costruire un processo di progettazione.”

Bernard Charlès, vicepresidente e amministratore delegato, Dassault Systèmes, ha dichiarato: “La trasformazione digitale dell’industria energetica sta avvenendo e accelerando. Il nostro accordo ventennale con EDF e la nostra continua alleanza con Capgemini sono la testimonianza di questo cambiamento. Dassault Systèmes ha una forte impronta globale nel settore dell’energia, comprese le nostre soluzioni nucleari che sono utilizzate per gestire la complessità dei due terzi dei reattori nucleari del mondo e dei quattro quinti di quelli in costruzione. Insieme a Capgemini e alla maturità della nostra piattaforma 3DEXPERIENCE, forniremo nuove esperienze di ingegneria nucleare a EDF che possono contribuire a ispirare la trasformazione in tutto il settore.”

Paul Hermelin, Amministratore Delegato del Gruppo Capgemini, ha concluso: “È molto entusiasmante lavorare insieme a Dassault Systèmes per sostenere EDF con i suoi ambiziosi piani di trasformazione delle sue attività nucleari. Stiamo sfruttando la nostra profonda conoscenza del settore nucleare e le nostre competenze tecniche specialistiche di fama mondiale per portare a termine con successo questo progetto. La nostra partnership con Dassault Systèmes è un passo importante nella nostra strategia globale di sviluppo, che si tratti del settore energetico o del mercato PLM.”