Nei prossimi giorni dovrebbe essere varato un provvedimento urgente. Gli utenti però sono salvi

L’Agcom contro la pirateria. Nel consiglio di venerdì, l’Autorità presieduta da Corrado Calabrò, dovrebbe varare un provvedimento contro i siti che permettono il download illegale di materiale coperto da copyright.

Secondo quanto riporta il Sole 24 ore l’Autorità dovrebbe deliberare i “Lineamenti di provvedimento concernenti l’esercizio delle competenze dell’autorità nell’attività di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica”. Una frase in linguaggio un po’ burocratica che nasconde la possibilità di ordinare ai provider di staccare la spina ai siti pirata.

In questo modo si colpiranno le fonti del mercato e non gli utilizzatori dei software peer top peer. “Anche perché questo è un approccio già fallito in Francia”, precisano dall’Agcom.

Nel mirino ci piattaforme come DDlFantasy.net o DdUniverse.net (gestite entrambi da italiani ma con i server rispettivamente ad Amsterdam, in Olanda, e a Secaucus, nello stato del New Jersey), oppure Isohunt.com (Toronto) o Btjunky.org (Stoccolma).