Home News BYOD: le imprese e gli impiegati non sono ancora pronti

BYOD: le imprese e gli impiegati non sono ancora pronti

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo la ricerca commissionata da Sharp, le imprese italiane corrono il rischio di una fuga di dati sensibili, a causa degli impiegati che non prendono sul serio il tema della sicurezza. Il 10% di chi ha risposto al questionario ha affermato, infatti, di avere avuto accesso a informazioni riservate che non avrebbe dovuto conoscere.

Circa il 23% degli intervistati dichiara di condividere file su spazi non protetti anche senza l’approvazione dell’azienda, il 34% ammette di ignorare il protocollo ufficiale e di portare a casa il lavoro da completare (media europea 29%).

Un hardware difficile da usare può essere un elemento negativo per le imprese italiane, circa il 53% degli impiegati (media europea 39%) afferma, infatti, di utilizzare i propri dispositivi – più semplici da utilizzare -per connettersi alla rete aziendale. Il dato arriva al 58,5% e al 56% se si prendono in considerazione rispettivamente i millennials (i nati dopo il 1982) e chi lavora nella divisione IT (media europea circa 47% per entrambe le categorie).

Carlo Alberto Tenchini, direttore marketing e comunicazione Sharp Italia afferma: “se si considera che oggi il 75% dei dipendenti lavora da remoto e l’81% degli impiegati accede a documenti di lavoro quando è in viaggio, le imprese devono essere al passo con i dipendenti. È compito dell’azienda trovare il giusto equilibrio tra il nuovo modo di lavorare e la condivisione sicura dei dati”.

A esprimersi sul tema il sociologo De Masi che analizza il fenomeno sotto una duplice chiave “la constatazione che il 75% dei dipendenti lavora da remoto e l’81% degli impiegati accede a documenti di lavoro quando è in viaggio dimostra che finalmente il telelavoro e lo smart work sono diventati modalità organizzative adottate dalla maggioranza dei lavoratori” afferma e continua “Eppure la disinvoltura – dimostrata dai risultati della ricerca – con cui vengono trattati i dati senza le dovute cautele di privacy induce a pensare che abbiamo adottato queste modalità senza la necessaria formazione. Ne deriva una pericolosa fuga di notizie e la necessità di monitorarla costantemente fin quando i “lavoratori” non saranno diventati esperti “telelavoratori””.

I rischi non sono limitati soltanto all’informazione digitale; il 57% degli impiegati afferma che i colleghi lasciano le stampe nel vassoio della stampante, con un significativo incremento della possibilità che i documenti vengano letti dalle persone sbagliate.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    BNL Gruppo BNP Paribas sceglie Vodafone Business

    BNL Gruppo BNP Paribas sceglie Vodafone Business

    Una nuova partnership strategica della durata di 5 anni per costruire una banca moderna, “iper-connessa” e sicura
    google-cloud-logo

    Nokia e Rémy Cointreau scelgono Google Cloud

    Le due aziende scelgono la tecnologia Google per migliorare i propri processi
    Team Faire.ai

    Nasce faire.ai, la piattaforma di credit automation che sfida i colossi del fintech

    La startup, che ha appena chiuso un round di finanziamento da 1,5 milioni di euro da Banca Progetto, sfrutta l’open banking (PSD2) come fonte e utilizzo dei dati, machine learning e AI per stimare il credit score dei consumatori e offrire finanziamenti istantanei
    Giunti Editore sceglie la struttura iperconvergente di Nutanix

    Giunti Editore sceglie la struttura iperconvergente di Nutanix

    Obiettivo: rinnovamento e trasformazione dei data center all'insegna di agilità e semplicità di gestione
    Premio Innovazione PMI

    Premio Innovazione PMI 2020: vince Expert System

    Si è chiusa con successo la prima edizione del Premio Innovazione PMI, concorso promosso da Trentino Sviluppo in collaborazione con Camera di Commercio e...