Nokia Lumia 920: la prova del top di gamma Windows Phone 8

 

Com’é fatto

 

Il Lumia 920 ha un design molto minimale con un’ottima qualità costruttiva. La scocca interamente costruita in policarbonato rende il device resistente agli urti. Il Lumia disponibile in giallo, rosso, grigio, bianco o nero, non ha bisogno di cover per essere protetto. Il fondo opaco della versione nera garantisce una presa sicura e resiste bene ai graffi, le versioni colorate, più originali, essendo lucide si riempiono di ditate.

 

Lo smartphone ha una linea pulita, con il frontale completamente occupato dal display, fatta eccezione per i tre tasti a scomparsa a sfioramento. Il Lumia 920 è comunque piacevole da usare e impugnare, nonostante le di dimensioni importanti e il peso di 185 grammi chenon ne fa un campione di leggerezza.

 

Gli altri comandi, il bilanciere del volume, il tasto di accensione e quello che attiva la fotocamera sono tutti raccolti sullo stesso lato.
Inferiormente c’è il connettore universale micro Usb, che ha i vantaggi di essere standard e di poter trasferire i dati con un pc senza mettere in mezzo alcun software, gestendo il Lumia come memoria di massa.

Con una clip simile a quella dei prodotti Apple si accede allo slot della mini sim, mentre non c’é possibilità di espansione della memoria con micro SD o di accedere alla batteria.

Sul retro spicca al centro l’obiettivo della fotocamera firmato Carl Zeiss, con stabilizzatore ottico e piccolo flash a led.

In dotazione, oltre alle cuffie e al caricabatterie tradizionale, c’é quello senza fili, capace di funzionare a contatto. Una piccola comoditá che apre le porte al rinnovamento del design di molti accessori.

 

Lo schermo e l’interfaccia

 

Il display da 4,5 pollici in formato 15:9, usa la tecnologia IPS, che garantisce un ampio angolo di visuale e ha una densità di 331 punti per pollice, superiore, seppur di poco, perfino al retina display dell’iphone 5.

Inoltre i tecnici Nokia hanno lavorato sulla velocità di refresh dei pixel e sulla resa cromatica, ottenendo scorrimenti fluidi, bordi incisi e un eccellente contrasto, con neri molto profondi.

Il Lumia 920 risulta essere abbastanza visibile anche in piena luce del sole, con un risultato comparabile con i migliori concorrenti.

L’interfaccia é sicuramente innovativa e molto personalizzabile. Un gran passo avanti rispetto a Windows Phone 7.5. Le “tile” possono essere spostate e ridimensionate, e l’effetto é comunque di poter tenere tutto sott’occhio.

 

L’anima social del Lumia viene sottolineata grazie alla moderna gestione dei contatti, uno dei punti di forza di Windows Phone 8. Molto performante anche l’applicazione posta elettronica, la più evoluta mai vista su uno smartphone.

 

L’utilizzo del dispositivo in ambito business è ottimale grazie ad Office 2013 integrato, con pieno supporto a Skydrive. I menù semplici e le discrete ma non ridondanti possibilità di intervento sui file di Word, Excel e Powerpoint, sincronizzati automaticamente in cloud col Pc, rendono davvero possibile lavorare in mobilità.

 

Peraltro il sistema Super Sensitive Touch, permette di impartire i comandi anche con dei guanti o con le unghie, cosa che fino ad ora con i normali touch capacitivi non è stato possibile, rendendo ancora più utilizzabile il Nokia per impieghi professionali.

 

Prestazioni e autonomia

 

La velocità e la fluidità dell’interfaccia restano eccellenti, in ogni applicazione integrata, grazie al processore dual core Snapdragon S4 da 1,5 GHz, adeguato ad ogni compito.
I giochi disponibili non sono molti, ma anche Asphalt 5 e Assassin’s Creed girano fluidamente, e di certo Microsoft, forte dell’esperienza con Xbox, saprà farsi valere anche in questo settore.
L’autonomia del Lumia 920 è di circa 8 ore e mezza di attività reale, con uso moderato di 3G e Wifi sono un risultato facilmente raggiungibile grazie alla generosa batteria integrata da 2000 mAh. Siamo anche qui ai vertici della categoria.

 

Market e mappe

 

Il market di Windows Phone è l’elemento più immaturo dell’ecosistema. Mancano applicazioni importanti e altre sono evidentemente in uno stato embrionale, ma è solo questione di tempo. Intanto Nokia ha arricchito il Lumia di strumenti a lui riservati di grande qualità, come Nokia Drive per la navigazione, Transport per pianificare i percorsi sui mezzi pubblici e City Lens per la realtà aumentata.

 

 

Foto e videocamera

 

 La fotocamera da 8,7 megapixel scatta belle foto anche con poca luce, grazie allo stabilizzatore. Siamo forse un pelo al di sotto dei risultati ottenuti dall’iPhone 5 in termini di gamma dinamica, ma in interni vince il Lumia sfruttando tempi più lunghi grazie al sistema che evita il mosso. Anche i video, full HD a 30 frame al secondo, si avvantaggiano dello stabilizzatore rendendo il Lumia 920 un valido sostituto di una videocamera portatile.

 

 

 

Conclusioni
 

Venduto a un prezzo di 599 euro, in linea con la categoria del prodotto, il Lumia 920 offre un’esperienza nuova rispetto ai soliti Android e iOS, sotto alcuni aspetti anche migliore. Certo, il sistema pecca ancora di difetti di gioventù, come il market un po’ sguarnito e qualche app non ancora del tutto a punto. Inoltre dispiace che il mondo Microsoft, solitamente aperto alla personalizzazione degli utenti, qui risulti bloccato come su un iPhone, senza possibilità di espandere la memoria o sostituire la batteria. Si tratta comunque di un prodotto valido e originale, ergonomicamente riuscito e con una fotocamera imbattibile.

 

Il giudizio di Bitmat