I clienti possono trasformare il modo in cui lavorano e ottenere di più con meno tempo, risorse e denaro.

Dynatrace Service Now
Tempo di lettura: 2 minuti

Dynatrace, la software intelligence company, ha annunciato un’integrazione avanzata, bidirezionale e automatica tra la piattaforma di Software Intelligence Dynatrace e la piattaforma ServiceNow. Con una mappatura precisa della topologia e dei servizi per ambienti multicloud dinamici, i clienti condivisi possono aumentare l’efficienza attraverso l’automazione intelligente e ridurre il rischio di interruzioni grazie all’identificazione predittiva e alla risoluzione automatica dei problemi, dando ai team BizDevOps più tempo per innovare e accelerare la trasformazione digitale. Combinando l’osservabilità automatica e intelligente di Dynatrace con le capacità di automazione intelligente della piattaforma ServiceNow, clienti e partner possono accelerare il loro percorso verso operazioni cloud autonome.

“Utilizzando la combinazione ServiceNow e Dynatrace, i clienti acquisiscono una comprensione più approfondita dei servizi digitali, traggono informazioni pertinenti per individuare la causa principale di possibili problematiche e forniscono operazioni resilienti per tutte le applicazioni e i microservizi in ambienti ibridi o multicloud”, ha affermato Jeff Hausman, Vice President e General Manager of IT Operations Management, Security e CMDB/ServiceGraph di ServiceNow.

Grazie alla partnership tra Dynatrace e ServiceNow, i clienti possono trasformare il modo in cui lavorano e ottenere di più con meno tempo, risorse e denaro. Alcuni dei vantaggi che possono realizzare includono:

  • Maggiore efficienza: topologia automatica in tempo reale che copre ambienti ibridi e multicloud fornendo un contesto ricco per individuare potenziali problemi nei servizi digitali e la causa precisa da cui hanno origine.
  • Riduzione del rischio di interruzioni: identificazione proattiva dei problemi che interessano il lancio o il funzionamento dei servizi cloud, con assegnazione di una priorità in base all’impatto aziendale per ridurre il rumore di fondo e garantire la continuità delle applicazioni e del business digitale.
  • Innovazione più rapida: la somma dell’intelligenza incorporata in ciascuna piattaforma riduce il tempo speso per attività di basso valore e che richiedono tempo, permettendo ai team IT dotati di risorse limitate di tornare a concentrarsi sull’innovazione e ottenere migliori risultati di business più rapidamente.

“Mentre implementano i loro progetti di trasformazione digitale in ambienti multicloud dinamici, i clienti sono alla ricerca di modi per gestire la complessità del cloud e guadagnare più tempo per l’innovazione”, ha affermato Steve Tack, SVP of Product Management presso Dynatrace. “Siamo entusiasti del fatto che, attraverso una stretta collaborazione con ServiceNow e i nostri clienti comuni, possiamo ora fornire l’identificazione predittiva e a circuito chiuso dei problemi e la risoluzione automatica che i clienti chiedevano a gran voce. Insieme, stiamo abilitando un approccio AIOps per operazioni cloud autonome”.