Home Internet Connettività Progetto 5G Genova: avviata l'acquisizione di proposte

Progetto 5G Genova: avviata l’acquisizione di proposte

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Mise avvia la procedura per l’acquisizione di proposte relativa al Progetto 5G Genova, per ottenere il finanziamento per progetti di ricerca e sviluppo finalizzati alla sicurezza delle infrastrutture stradali, da realizzare nell’area metropolitana di Genova, attraverso sperimentazioni basate sulla tecnologia 5G.

Risorse

Per tale misura, che rientra nell’ambito delle azioni della strategia europea per i sistemi di trasporto intelligenti, cooperativi ed automatizzati, è stato previsto nello stato di previsione del Ministero l’istituzione di un fondo con una dotazione di 2 milioni di euro (DL 28 settembre 2018, n. 109, Disposizioni urgenti per la citta’ di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze, come modificato dalla Legge 16 novembre 2018, n. 130) per favorire, con l’ausilio della tecnologia 5G, infrastrutture viarie tecnologicamente avanzate per migliorare la mobilità e la sicurezza stradale.

Chi può partecipare

Possono partecipare alla procedura selettiva gli operatori titolari dei diritti d’uso delle frequenze per la fornitura di reti e servizi di comunicazione elettronica, in sinergia con le amministrazioni centrali e locali, università, enti e centri di ricerca, imprese di livello nazionale o internazionale che abbiano specifiche competenze nel settore oggetto della sperimentazione.

Le modalità ed i criteri per la presentazione e per la selezione delle proposte progettuali sono stati definiti dalla DGSCERP con Avviso pubblico del 5 marzo 2020.

Procedura per la selezione delle proposte progettuali

La Domanda di partecipazione alla procedura, redatta secondo le modalità previste dall’Avviso pubblico, dovrà essere consegnata a mano, in plico chiuso e sigillato, al Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per i servizi di comunicazione elettronica di radiodiffusione e postali, Viale America 201, 00144 Roma, piano quinto, stanza A537, dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, dalle ore 10,00 alle ore 13,00.

La stessa dovrà inoltre, essere inviata a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: dgscerp.div02@pec.gov.it

Il termine di presentazione delle domande è il 15 maggio 2020.

Informazioni e chiarimenti

Eventuali richieste di informazioni e chiarimenti potranno essere formulate esclusivamente in forma scritta, a mezzo PEC all’indirizzo dgscerp.div02@pec.mise.gov.it, fino al 17 aprile 2020.

Le risposte ai quesiti verranno rese ai singoli richiedenti entro il 27 aprile 2020 e pubblicate in forma anonima sul sito internet del Ministero.

Responsabile del procedimento è la Dott.ssa Donatella Proto.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Federico Francini_Workday_Media

    Workday annuncia la nomina di Federico Francini a Managing Director Italia

    Federico Francini riporterà direttamente a François Cadillon, Vice President Sales Continental Europe di Workday.
    Save the date: in partenza Huawei Smart City Tour 2020

    Save the date: in partenza Huawei Smart City Tour 2020

    Dal 27 ottobre al 17 novembre, il tour ha l'obiettivo di promuovere in Italia un ecosistema di città intelligenti aperto, innovativo e collaborativo
    Attacchi cyber in aumento: attenzione ai dispositivi IoT

    Attacchi cyber in aumento: attenzione ai dispositivi IoT

    Il tasso di infezione è maggiore per i dispositivi assegnati a indirizzi IP pubblici
    Digital divide, continuità formativa e diritto all'istruzione

    Digital divide, continuità formativa e diritto all’istruzione

    Solo il 6,1% degli studenti vive in nuclei familiari dove è disponibile un computer per componente
    qboxmail_zoom

    Qboxmail si integra con Zoom

    Pianificare un video meeting, anche con persone esterne all’azienda, è semplice e immediato grazie all’integrazione di Zoom all’interno della Webmail di Qboxmail