Il Rapporto Clusit 2020 verrà presentato in streaming il 17 marzo

Rimandato al 26-28 maggio il Security Summit Milano
Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo gli esperti di Clusit, il nuovo decennio porterà nuove sfide in ambito cybersecurity: a fronte di un inarrestabile ampliamento della superficie d’attacco, le azioni offensive hanno oggi assunto una dimensione globale e possono contare su risorse ingenti. Nel compimento del ventesimo anno di attività, Clusit rinnova il proprio impegno nel promuovere la cultura della cyber security, unico possibile deterrente alle nuove e crescenti minacce, a partire dal Security Summit di Milano. Inizialmente previsto dal 17 al 19 marzo, il Convegno viene riprogrammato dal 26 al 28 maggio presso UnaHotel Expo Fiera, recependo il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri adottato in attuazione del decreto-legge 23 febbraio 2020.

Organizzata con Astrea, la tappa meneghina di Security Summit chiama a confronto esperti, istituzioni e aziende sui nuovi rischi cyber, a partire dall’analisi degli scenari attuali e dalla definizione dei nuovi parametri per delineare aree e settori maggiormente sotto attacco e le ripercussioni in termini tecnologici, economici e socio-culturali.

“Per affrontare le nuove sfide è imprescindibile conoscerle approfonditamente ed essere consapevoli dell’evoluzione di tecnologie, equilibri, tendenze: ecco perché ogni anno costruiamo un percorso di sicurezza che si snoda su diverse tappe, coinvolgendo tecnici e professionisti multidisciplinari, istituzioni e centri di ricerca”, afferma Paolo Giudice, segretario generale di Clusit.

“Teniamo monitorati gli eventi di cyber sicurezza e ogni semestre definiamo perimetri e scenari aggiornati nel Rapporto Clusit. Partiamo da qui anche quest’anno – e manteniamo la sessione di presentazione già prevista il 17 marzo – consapevoli che solo un buon grado di conoscenza potrà consentire alla società digitale di tenere il passo all’evoluzione delle minacce”, continua Giudice.

Security Summit Milano 2020 prevede ad oggi 64 sessioni, tra tavole rotonde, atelier tecnologici, seminari, a cui parteciperanno oltre 130 relatori, che si alterneranno nei tre percorsi previsti in agenda: tecnico, gestione della sicurezza e legale.

L’agenda del Convegno è disponibile – in aggiornamento – al sito securitysummit.it. La partecipazione alle tre giornate è gratuita – previa registrazione online – e consente di acquisire crediti CPE (Continuing Professional Education) validi per il mantenimento delle certificazioni CISSP, CSSP, CISA, CISM o analoghe richiedenti la formazione continua.

Dopo la tre giorni di Milano, gli appuntamenti di Security Summit proseguono nel 2020 a Treviso (nel mese di settembre), Verona (7 ottobre) e Roma (5 novembre).

Security Summit ha il patrocinio della Commissione Europea.